"Quest'uomo vuole introdurre i numeri arabi in Italia". Pochi comprendono lo scherzo: pioggia di insulti su una pagina Facebook

“Quest’uomo vuole introdurre i numeri arabi in Italia”. Pochi comprendono lo scherzo: pioggia di insulti su una pagina Facebook

“Quest’uomo vuole introdurre i numeri arabi in Italia”. Pochi comprendono lo scherzo: pioggia di insulti su una pagina Facebook

In pochi comprendono l’ironia della domanda e sui social scattano polemiche e insulti. Una pagina Facebook ha recentemente pubblicato un post ironico, in cui un giovane chiedeva se in Italia si potessero introdurre i numeri arabi.


“Lui si chiama Tarim Bu Aziz, per una maggiore integrazione chiede di introdurre i numeri arabi nelle scuole italiane. Tu cosa gli rispondi?”. Una domanda semplice, che chiedeva agli utenti di rispondere “SI” o “NO”.


Molti di loro, però, hanno ignorato che i cosiddetti numeri arabi sono quelli che fin dalla scuole elementari ci vengono insegnati e che tutti i giorni utilizziamo (1,2,3,4 e così via).

In pochi hanno capito il senso ironico del post ed ecco che, sulla pagina in questione, sono partiti a raffica moltissimi insulti.

Alcuni, facendo dalla sana ironia e capendo il senso del post, hanno chiesto la reintroduzione dei numeri romani (I, II, III, IV, V).