Morto Hugh Hefner, fondatore di “Playboy”. Vinse il bigottismo americano

Morto Hugh Hefner, fondatore di “Playboy”. Vinse il bigottismo americano

È morto ieri sera, a 91 anni suonati, Hugh Hefner, il fondatore della celebre rivista “Playboy”.

Grazie al suo spirito d’intraprendenza, era riuscito a creare quella che dal 1953 in poi, sarebbe divenuta la sua più grande fortuna. Un marchio di successo intramontabile che, a partire dalla seconda metà del 21esimo secolo, è riuscito in pieno ad incarnare una delle espressioni della rivoluzione sessuale, sfidando attraverso immagini di donne dall’aspetto audace e provocante, il bigottismo che soggiogava l’America e non solo.


Aveva appena 27 anni quando fondò il magazine, ed era reduce da un lavoro presso una rivista dedicata ad attività per bambini. Non aveva ancora chiaro quello che di lì a poco gli sarebbe successo, “Playboy” è riuscito infatti a cambiargli letteralmente la vita facendolo diventare immortale agli occhi di chi, non lo dimenticherà mai, prima fra tutti la sua famiglia.

Immenso è stato infatti il dolore dei suoi cari, che continueranno anche per lui, quella scommessa così ardita che gli valse poi, il successo planetario.

 

Fonte immagine: El online