L’occupazione in Parlamento per “Portare la voce di chi soffre”. Deputati Lega a oltranza in Aula

L’occupazione in Parlamento per “Portare la voce di chi soffre”. Deputati Lega a oltranza in Aula

Una vera e propria occupazione, quella effettuata dalla Lega di Matteo Salvini. I deputati e senatori del Carroccio hanno deciso di rimanere a oltranza all’interno del Parlamento italiano. L’obiettivo sarebbe quello di ottenere risposte concrete dal Premier Giuseppe Conte in merito ai provvedimenti della fase 2 dell’emergenza Coronavirus.

A lanciare e promuovere l’iniziativa sarebbe stato lo stesso leader del partito, Matteo Salvini. Gli alleati della Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, hanno dichiarato di non essere a conoscenza di quanto perpetrato dai leghisti.


Porteremo nelle aule, dove resteremo anche quando la seduta è conclusa, le voci dei lavoratori, di chi soffre, dei disabili, di chi è più fragile“, il comunicato della Lega.

Matteo Salvini ha scritto su Facebook un lungo post per annunciare i motivi dell’occupazione del suo partito. “Tanti di voi ci hanno chiesto di rimanere in Parlamento fino a che dal governo non arriveranno risposte concrete agli Italiani su: mascherine e protezione sanitaria per tutti, cassa integrazione non ancora arrivata ai lavoratori, soldi veri a commercianti e imprenditori, certezze per le famiglie coi figli a casa e le scuole chiuse, sospensione vera dei mutui, sostegno per affitti e bollette, mafiosi da riportare in carcere. Gli italiani si sono dimostrati anche in emergenza un grande popolo, adesso meritano fiducia e protezione. Noi ci siamo, stanotte fateci compagnia a distanza“, ha postato il leader leghista.

Fonte immagine Facebook – Matteo Salvini