Legge di Bilancio, le novità dopo la conferenza di oggi. Conte: “Tutelare salute pubblica ed economia”

Legge di Bilancio, le novità dopo la conferenza di oggi. Conte: “Tutelare salute pubblica ed economia”

Si è tenuta circa un’ora fa la conferenza in diretta da Palazzo Chigi dove si sono espressi il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri. Al centro dell’attenzione la Legge di Bilancio 2021, di cui qualche punto era stato accennato durante il nuovo Dpcm. A proposito di quest’ultimo era già noto lo stop alle cartelle esattoriali, le manovre sulla scuola, la sanità e la cassa integrazione.


Ecco quanto affermato da Giuseppe Conte in conferenza: “La manovra ci consente di tutelare la salute e la stabilità economica. Non prevediamo aumenti di tasse, questo è molto significativo. Nonostante la grave recessione che stiamo attraversando, non siamo ricorsi ad alcuna forma di tassazione. Con apposito decreto fiscale abbiamo disposto la sospensione delle cartelle esattoriali, rinviate a inizio prossimo anno. Blocchiamo anche pignoramenti, stipendi e pensioni in corso sempre fino a fine anno. Risorse significative, inoltre, per rafforzare la sanità e il trasporto scolastico. Prevediamo anche un ulteriore rifinanziamento della cassa integrazione“.

Il presidente del Consiglio aggiunge: “Dobbiamo incrementare la partecipazione al lavoro in particolar modo delle donne e dei giovani e favorire la natalità. Gli andamenti della curva demografica ci preoccupano molto. Inoltre dobbiamo rendere più equo ed efficiente il sistema fiscale. Attenzione particolare anche per la disabilità. Prevediamo 1,2 miliardi per finanziare i docenti di sostegno”. 


Gli ulteriori dettagli forniti dal ministro Roberto Gualtieri: “Si tratta di una manovra ambiziosa e importante che offre un forte impulso per la ripresa economica puntando sugli investimenti. Manovra che determina l’espansione di bilancio di 24,7% miliardi e istituisce un fondo per le anticipazioni del contributo del programma “Next generation EU”. Sono stati predisposti anche interventi di sviluppo per gli anni successivi. Per il solo 2021 questi interventi ammontano a 31 miliardi. Previsto anche il sostegno ai settori più colpiti. Bisogna puntare sulla sostenibilità ambientale e la forte coesione sociale. Aumentiamo di 1 miliardo il fondo sanitario. Si tratta di una manovra per crescere e ripartire, una manovra per un Paese che ha fiducia nel futuro“.

Il punto sulla cassa integrazione: “Per la cassa integrazione faremo due interventi: un decreto per prorogare la cassa 2020 per coloro che hanno finito tutte le settimane a novembre fino alla fine dell’anno. Bisogna stanziare anche delle risorse aggiuntive di sostegno ai settori impattati dalle misure restrittive. Questo è il 2020, mentre per il 2021 c’è uno stanziamento di 5 miliardi”.

Fonte Facebook – Giuseppe Conte