Tradizioni fuori dagli schemi: albero di Pasqua, esiste davvero? Da cosa nasce “l’albero della vita” e come si crea

Tradizioni fuori dagli schemi: albero di Pasqua, esiste davvero? Da cosa nasce “l’albero della vita” e come si crea

Oltre al celeberrimo albero di Natale, forse in pochi conosceranno l’esistenza di un’usanza più o meno comune tra le case dello Stivale: quella dell’albero di Pasqua.

Sembrerà strano, ma in realtà la presenza di un albero pasquale in casa è ben giustificata dalla stessa Bibbia: in un passo della Genesi, infatti, è possibile leggere che “Il Signore Iddio fece germogliare l’albero della vita in mezzo al giardino”. Da qui pare sia nata l’idea di creare un simile decoro, chiamato anche “albero della vita”.


L’albero della vita, infatti, rappresenta la resurrezione, la redenzione, la rinascita che avviene non solo in Cristo, ma anche in ogni singolo cristiano che voglia abbandonarsi alle festività pasquali e al loro significato.

Ma come si decora un albero di Pasqua?

Questo tipo di albero non si presenta rigoglioso e verde come quello natalizio, bensì apparentemente spoglio, poiché formato unicamente da pochi rametti senza foglie. Starà ai bambini, poi, decorarlo con gemme e piccole uova dipinte a mano.

Il via ai colori – allora – alla fantasia, a forme e idee di ogni tipo: un ottimo modo per passare del tempo con i propri figli e per sviluppare la loro creatività.

Fonte immagine Pinterest