La Waterpolo Messina vince il derby amarcord con l’Orizzonte

La Waterpolo Messina vince il derby amarcord con l’Orizzonte

CATANIA –  La Despar Messina doppia l’Orizzonte e si aggiudica 6 a 12 l’atteso derby della pallanuoto femminile siciliana.

Davanti al pubblico etneo le peloritane hanno sempre mantenuto il controllo del gioco chiudendo in vantaggio tutti e 4 i parziali  (2-4; 1-3; 1-2; 2-3) e non concedendo nulla alle padrone di casa. Un risultato che testimonia i diversi obiettivi stagionali delle due società siciliane: Waterpolo Messina che guarda con fiducia alla vetta della classifica, Orizzonte Catania concentrata a raggiungere la salvezza il prima possibile.

Nella piscina catanese di Via Zurria, spazio anche all’amarcord. Tante le ex giocatrici che l’Orizzonte ha ritrovato da avversarie, e per le quali il match ha avuto un sapore speciale.

Lo scettro di miglior realizzatrice dell’incontro è andato al difensore messinese Federica Radicchi, autrice di un poker che ha messo in cassaforte il risultato. Tre gol anche per Arianna Garibotti, mentre la difficoltà realizzativa dell’Orizzonte oggi è stata particolarmente evidente. Migliore tra le etnee Emily Glyn Greenwood con due gol all’attivo.

Grazie alla vittoria di oggi la Waterpolo Messina centra con 5 giornate di anticipo la qualificazione ai play off. La squadra d Mirarchi compie un significativo passo avanti in classifica raggiungendo quota 32 e mantiene il duello a distanza con la capolista Padova, in testa con 36 punti. L’Orizzonte resta ferma a quota 13.

GS Orizzonte : Harache C. , Greenwood E. 2, Distefano A. , Buccheri Y. 1, Di Mario T. 1, Grillo R. , Palmieri V. , Marletta C. 1, Battaglia A. , Aiello G. , Ricciardi G. , Lombardo S. 1, Schillaci. Allenatore Miceli

WP Despar Messina : Sparano F. , Apilongo G. , Gitto U. 2, Starace D. , Morvillo A. , Radicchi F. 4, Garibotti A. 3(1 rig.), Sevenich , Marchetti T. , Aiello R. 2, Avola F. , Bosurgi S. 1, Lagana’ S. Allenatore Mirarchi

Arbitri: Scappini e Ricciotti Nessuna uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Orizzonte 2/7, Messina 3/5 + un rigore. Spettatori 300 circa.

Commenti