Un bel Trapani conquista un punto d'oro: al Penzo ad Aramu risponde Pettinari - Newsicilia

Un bel Trapani conquista un punto d’oro: al Penzo ad Aramu risponde Pettinari

Un bel Trapani conquista un punto d’oro: al Penzo ad Aramu risponde Pettinari

TRAPANI – Il Trapani non è mai domo e dopo la vittoria casalinga contro l’Ascoli ottiene un ottimo pareggio in uno scontro diretto per larga parte dominato contro il Venezia. Al vantaggio lagunare di Aramu risponde il bomber Pettinari.

Castori si affida a un 352, con la coppia d’attacco formata da Pettinari e Biabiany. Dionisi, tecnico dei veneti, schiera un 4312, con Aramu trequartista alle spalle di Capello e Montalto.

I primi minuti di gara danno l’idea di un sostanziale equilibrio. La prima vera azione da gol è dei padroni di casa al 10′ con un colpo di testa di Modolo terminato alto sopra la traversa. Gli ospiti rispondono tre minuti dopo con Fornasier, ma il suo tiro viene neutralizzato da Lezzerini.

Al 17′ nel Venezia si fa male Molinaro, che viene sostituito da Ceccaroni. Subito dopo Pettinari manca di pochissimo la deviazione in porta su un calcio piazzato di Pettinari. Al 19′ ci prova sempre su punizione Caligara, ma il suo tiro termina alto.


Al 24‘ si fa male nel Trapani Moscati e il suo posto viene preso dal neoacquisto Kupisz. Un minuto più tardi i padroni di casa passano in vantaggio: traversone di Capello e Aramu svetta in alto per colpire di testa e mettere il pallone alle spalle di Carnesecchi. 10.

La reazione degli ospiti è immediata e al 29′ Lezzerini blocca un tiro di Kupisz. Al 33′ è Pettinari a fallire clamorosamente il gol dopo un’azione ben orchestrata da Pettinari. Due minuti dopo ancora Lezzerini è strepitoso su un tiro a botta sicura di Coulibaly.

Al 39′ è Del Prete a provarci al volo, ma la retroguardia dei lagunari mette in calcio d’angolo. Quattro minuti più tardi Kupisz conclude male un’azione personale. Nel primo dei quattro minuti di recupero del primo tempo viene annullato un gol a Coulibaly per una posizione di fuorigioco. Le due squadre vanno al riposo con il Venezia in vantaggio per una rete a zero.

Passano solo due minuti dal fischio d’inizio della ripresa e Lezzerini anticipa Pettinari, ben servito da Coulibaly. Sull’altro fronte Carnesecchi blocca senza problemi un traversone di Caligara. Al 55′ Aramu ci prova con un cross, ma Strandberg libera.

Due minuti dopo Kupisz prova a servire Pettinari, ma quest’ultimo non ci arriva. Al 60′ Luperini commette fallo in attacco e nasce una rissa nella quale vengono ammoniti sia il numero 17 granata che Montalto. In seguito Lakicevic mette in corner un cross di Biabiany per Pettinari.

Al 66′ Caligara respinge un’iniziativa di Coulibaly per Taugourdeau e Lezzerini riesce a far sua la sfera. Due minuti più tardi è Modolo a intervenire su Pettinari. I lagunari provano a farsi pericolosi al 72′, ma la triangolazione tra Aramu e Ceccaroni diventa facile preda di Carnesecchi.

Gli sforzi dei granata vengono premiati al 74‘, quando arriva il meritato pareggio: Taugourdeau calcia una punizione per Pettinari, che salta più in alto di tutti e incorna mettendo il pallone alle spalle di Lezzerini. 11. il gol gasa gli ospiti e due minuti dopo la barriera dei veneti respinge un altro calcio piazzato del numero del Trapani.

Al 78′ Lezzerini para con qualche difficoltà un tiro di Dalmonte, entrato al posto di Biabiany. Due minuti più tardi è Carnesecchi a dover sventare una minaccia. All’85’ ancora Dalmonte tenta un cross, ma nessuno è pronto per la deviazione e l’azione sfuma.

Sul rovesciamento di fronte ci prova Capello, ma è facile la presa di Carnesecchi. Subito dopo scarica Lollo sparando però alto. Nel terzo dei cinque minuti di recupero gli ospiti ci provano con una punizione di Strandberg, ma viene fischiato un fallo in attacco. Al Penzo tra Venezia e Trapani finisce 1-1.

Pareggio preziosissimo per un Trapani che per il gioco espresso avrebbe sicuramente meritato l’intera posta in palio e invece si è trovato a inseguire il risultato. Adesso gli uomini di Castori salgono a quota 19 in classifica, a un punto dal Cosenza terzultimo e a 5 punti dallo stesso Venezia. L’impegno casalingo contro il Cittadella deve essere quello delle conferme per i granata.

IL TABELLINO

Venezia (4312): 12 Lezzerini; 33 Lakicevic, 13 Modolo, 21 Cremonesi, 11 Molinaro; 4 Zuculini, 6 Suciu, 8 Caligara; 10 Aramu; 28 Capello, 9 Montalto. All. Alessio Dionisi

Trapani (352): 12 Carnesecchi; 6 Scognamillo, 38 Strandberg, 4 Fornasier; 29 Del Prete, 10 Coulibaly, 5 Taugourdeau, 17 Luperini, 33 Moscati; 32 Pettinari, 14 Biabiany. All. Fabrizio Castori

Marcatori: 25′ Aramu (V), 74′ Pettinari (T)

Ammoniti: 41′ Fornasier (T), 44′ Coulibaly, 60′ Luperini (T) e Montalto (V), 75′ Cremonesi (V),

Sostituzioni Venezia: 17′ Molinaro/Ceccaroni, 46′ Suciu/Lollo, 70′ Caligara/Monachello

Sostituzioni Trapani: 24′ Moscati/Kupisz, 64′ Biabiany/Dalmonte, 73′ Del Prete/Evacuo

Recupero: 4′ 1T, 5′ 2T

Arbitro: Davide Ghersini di Genova.

Gli altri risultati:

Empoli-Chievo 1-1

Cittadella-Benevento 1-2

Pisa-Juve Stabia 1-1

Pordenone-Pescara 0-2

Salernitana-Cosenza 2-1

Virtus Entella-Cremonese 1-1

Crotone-Spezia 1-2

Ascoli-Frosinone ore 21

Perugia-Livorno domani ore 21

Questa, invece, la classifica aggiornata:

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com