Il Siracusa prima va sotto di due, poi rimonta e vince: 3-2 con la Juve Stabia

Il Siracusa prima va sotto di due, poi rimonta e vince: 3-2 con la Juve Stabia

SIRACUSA – Entrambe avevano bisogno di tornare a vincere ma alla fine, con un’incredibile rimonta, la spuntano gli aretusei: finisce 3-2 il match con la Juve Stabia.

A partire forte però sono gli ospiti: Paponi viene trattenuto in area di rigore, per il signor Candeo non ci sono dubbi, è calcio di rigore. Dagli 11 metri lo stesso Paponi non perdona, mentre è una furia mister Sottil in panchina. 

La reazione del Siracusa però non si fa attendere: 14′, Azzi salta due avversari, si presenta in aerea e col destro cerca il palo più lontano. Bravo e attento Russo nella deviazione.

Al 19′ gli animi, già belli caldi, si infiammano definitivamente: scontro Turati-Russo con l’arbitro che fischia il fallo per carica al portiere. Tutti i giocatori siracusani si scagliano contro l’arbitro per reclamare il rigore.

Al 27′ sempre Paponi però al volo col mancino fulmina il portiere avversario e tutto il De Simone: è 0-2.

Proprio quando la partita sembrava finita però ecco riemergere l’orgoglio degli aretusei: Scardina di testa non perdona e riapre il match.

Al 32′ ancora polemiche, ancora per uno scontro Turati-Russo, che ha lasciato in terra doloranti entrambi i giocatori, ma per l’arbitro non c’è nulla.

Proprio prima della fine del tempo il Siracusa sfiora il pari: ancora Scardina, ancora di testa ma stavolta la palla accarezza il palo e si spegne sul fondo. 

Il secondo tempo sembra continuare sulla stessa onda del primo: dopo soli 3 minuti Catania di testa non sbaglia. Al 48′ è ristabilita la parità al De Nicola.

AL 53′ su calcio di punizione Catania la tocca quanto basta per farla entrare in rete: il goal viene però annullato per fuorigioco.

Il Siracusa però ormai è incontrollabile e al 53′ ha un’altra clamorosa occasione. Sciannamè la mette al centro, Catania colpsce di potenza ma, a Russo battuto, la palla si stampa sulla traversa.

Per gli aretusei ormai è solo questione di tempo, il goal è nell’aria e infatti al 78′ arriva: la palla arriva a Spinella che dal limite colpisce benissimo la sfera a mezza altezza e la spedisce sotto al sette. 3-2, e rimonta fu.

Il match sostanzialmente finisce qui, col Siracusa che dominerà indisturbato per i restanti 12 minuti di partita. I siracusani ora volano a quota 32, mentre per la Juve Stabia è la seconda sconfitta consecutiva.

Commenti