Serie C, siciliane in chiaroscuro: la Sicula Leonzio si fa infilare dal Teramo, il Catania strappa un pari in Puglia

Serie C, siciliane in chiaroscuro: la Sicula Leonzio si fa infilare dal Teramo, il Catania strappa un pari in Puglia

Domenica dalle gioie ristrette per le due siciliane di Serie C, Catania e Sicula Leonzio, che rimediano rispettivamente un pareggio senza reti in trasferta e una sconfitta, l’ennesima, sul campo di casa.

Formazioni che non sembrano ancora al massimo della forma dopo il break avuto in concomitanza della sosta natalizia.


Virtus Francavilla-Catania 0-0

Scintillante nel primo tempo, cauto nella ripresa. Il Catania di Cristiano Lucarelli acciuffa un pari senza infamia e senza lode sul manto erboso sintetico del “Giovanni Paolo II” di Francavilla Fontana. Nella prima frazione di gioco i rossazzurri sfiorano la rete con un tiro di Di Molfetta che viene respinto miracolosamente in angolo dal portiere di casa.



Nel secondo tempo i padroni di casa spingono alla ricerca del possibile vantaggio, ma l’estremo difensore etneo Jacopo Furlan si erge a protagonista con diversi interventi che contribuiscono a salvare il risultato e mantenere il pari fino alla fine. Il Catania, con lo 0-0 odierno, sale a quota 29 punti in classifica con una lunghezza di vantaggio sul Teramo.

Sicula Leonzio-Teramo 0-1

Proprio il Teramo è il giustiziere della Sicula Leonzio, che affonda per l’ennesima volta in casa al “Sicula Trasporti Stadium” di Lentini. La squadra di Giovanni Bucaro, che schiera l’ex etneo Bucolo a centrocampo, si fa sorprendere dalla rete messa a segno dagli ospiti al 20′ a firma di Magnaghi.

I bianconeri faticano a trovare la via della rete e, dopo 90 minuti di passione, capitolano per la prima volta nel nuovo anno appena iniziato e lasciano il rettangolo di gioco tra i fischi. Sicula Leonzio sempre più in crisi e ambiente lentinese sempre più in subbuglio.