Serie B: il Palermo torna da Venezia con un punto ma tanta rabbia e delusione - Newsicilia

Serie B: il Palermo torna da Venezia con un punto ma tanta rabbia e delusione

Serie B: il Palermo torna da Venezia con un punto ma tanta rabbia e delusione

PALERMO – Il “mezzo passo falso” del Palermo ieri sera allo Stadio Pier Luigi Penzo contro il Venezia riempie di rabbia e delusione i tifosi rosanero, ancora una volta traditi da una squadra che spesso si scorda di essere tale.

Se i rosanero avessero giocato fin dall’inizio con l’intensità, grinta, ardore e furore agonistico degli ultimi venti minuti della partita di ieri, avrebbero fatto un sol boccone degli uomini di Serse Cosmi, arrivati alla fine dell’incontro esausti e terrorizzati dal pensiero di perdere la quarta partita consecutiva.



Quanto diverso questo Palermo da quello del primo tempo, abulico, privo di idee e disattento nell’azione del gol che ha portato in vantaggio il Venezia, con Bellusci fermo a concedere al 39° minuto del primo tempo a Bocalon il tempo per battere indisturbato a rete a due passi da Brignoli.

Che qualcosa stesse cambiando si era visto già dopo il cambio al 56° di Chochev, fino ad allora impegnato a vagare confuso a centrocampo, con Falletti, con il passaggio al 4-2-4. L’uruguaiano aveva velocizzato il gioco e da quel momento il Palermo aveva cominciato a pressare con più incisività, costringendo il Venezia a difendersi e a rintanarsi in area.


Dopo che Nestorovski al 70° si era fatto pagare il rigore, che lui stesso si era procurato per una netta trattenuta di Bruscagin, Stellone aveva dato spazio anche a Moreo, in campo al posto di uno spento Trajkovski.

L’assalto del Palermo è stato premiato all’84° con il gol di testa di Puscas su azione di calcio d’angolo. Raggiunto il pareggio, i rosanero hanno continuato ad attaccare cercando la vittoria, sfiorata al 95° su tiro di Puscas.

Si chiude così un turno positivo per i rosanero per le sconfitte di Benevento e Pescara, che hanno consentito al Palermo di rimanere da solo con 46 punti al secondo posto, posizione consolidata dal fatto di aver giocato una partita in meno rispetto al Brescia, al primo posto con 50 punti, e al Verona, terzo con 45 punti.

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.