La Passalacqua torna a casa. Domenica arriva la Lavezzini Parma

La Passalacqua torna a casa. Domenica arriva la Lavezzini Parma

RAGUSA – Dopo l’ottima prova nella gara di esordio contro Orvieto, la Passalacqua Ragusa è pronta a ricevere l’abbraccio dei propri sostenitori. Domenica 12 ottobre al Palaminardi le ragazze biancoverdi si troveranno di fronte la Lavezzini Parma, in cerca di riscatto dopo la sconfitta casalinga rimediata alla prima giornata ad opera della Gesam Gas Lucca.

“Anche quest’anno il palazzetto si trasformerà in una grande famiglia, dove bambini, mamme, papà e tanti giovani potranno trascorrere un paio d’ore in armonia e serenità”. Ne è certo Gianstefano Passalacqua, massimo dirigente della società iblea, che negli ultimi anni ha investito molto riuscendo ad ottenere importanti soddisfazioni agonistiche, accompagnate da un sempre maggiore radicamento nei cuori degli sportivi ragusani.

Gianstefano Passalacqua

Gianstefano Passalacqua

“Siamo sicuri che ad accogliere il nostro debutto casalingo ci sarà una più che degna cornice di pubblico, – continua Passalacqua – le ragazze non vedono l’ora di dare nuove gioie ai nostri supporters, che ci hanno sempre trasmesso grande affetto ed enorme passione. Voglio rivolgere anche un plauso all’iniziativa del Comune ‘La scuola tifa per lo sport’“. Il presidente conclude svelando gli obiettivi stagionali: “Noi restiamo sempre umili, ma allo stesso tempo consapevoli dei nostri mezzi, pensando domenica dopo domenica. È chiaro che ho grande fiducia in questo gruppo che, sono sicuro, è in grado di arrivare in alto”.

riunione passalacqua ragusa

Il tecnico Nino Molino invita tutti a tenere i piedi per terra e ad affrontare con la giusta concentrazione la partita di domenica: “La Lavezzini è una società che ha fatto sempre ottime stagioni. Quest’anno hanno mantenuto il blocco delle italiane formato da Battisodo, Corbani, Franchini, aggiungendo qualche giovane come Crudo e Marangoni, oltre alle nuove straniere”.

“I risultati delle prime giornate – spiega il coach – spesso non sono indicativi del reale valore di un roster. Possono essere frutto di un ritardo di condizione, o dell’arrivo tardivo di qualche atleta. Per questo dobbiamo stare attenti e mantenere alta l’attenzione”.

Palla a due alle ore 18. Arbitreranno l’incontro Capurro di Reggio Calabria, Sansone di Aprilia e Raimondo di Roma.

Commenti