Palermo, per i rosanero a Castrovillari era importante solo vincere e si è vinto - Newsicilia

Palermo, per i rosanero a Castrovillari era importante solo vincere e si è vinto

Palermo, per i rosanero a Castrovillari era importante solo vincere e si è vinto

PALERMO – Vittoria doveva essere e vittoria è stata. A Castrovillari il Palermo fa suo il titolo effimero di campione d’inverno conquistando tre punti e conservando l’imbattibilità esterna. Il gol di Ricciardo al 29° minuto del primo tempo su rigore è stato sufficiente a portare a casa la settima vittoria in trasferta del campionato.

Alla luce del successo maturato nei minuti di recupero dal Savoia a Troina, avere espugnato Castrovillari assume un significato particolare nel cammino dei rosa. Non avessero vinto, gli uomini di Pergolizzi avrebbero il fiato del Savoia sul collo. I campani, alla sesta vittoria consecutiva, non mollano e stanno dimostrando di essere i principali contendenti del Palermo alla promozione diretta in Serie C.

La prestazione dei rosanero, ieri in campo per la prima volta con la nuova maglia rosa, non è stata comunque entusiasmante. Pergolizzi ha riproposto il 4-3-3, con l’innesto di Ficarrotta al fianco di Ricciardo e Felici ed il rientro di Crivello in difesa. Ne hanno beneficiato l’attacco, a cui Ficarrotta ha contribuito a dare un briciolo di fantasia in più, e la difesa che ha riacquistato sicurezza. Ma il centrocampo è sembrato ancora privo di lucidità e incapace di manovrare con efficacia, complice la scarsa vena di Martinelli e di Kraja: troppi gli errori e troppa la confusione in mezzo al campo.

Dall’altra parte il Castrovillari ha offerto una prestazione di volontà, ma priva di contenuti tecnici interessanti, tant’è vero che Pelagotti non ha dovuto effettuare neanche un intervento.


Nella speranza di riuscire a capire perché si siano inaridite le fonti del gioco rosanero, è bene far tesoro dei tre punti conquistati e rassegnarsi all’evidenza: la promozione in Serie C per il Palermo non sarà facile come sembrava all’inizio di stagione. Il blasone e la tecnica possono aiutare, ma il sudore, la tenacia e la determinazione saranno fortemente decisivi.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com