“Nuvoloni” in Serie C: il Catania soffre ancora “il mal di trasferta”, Sicula sconfitta

“Nuvoloni” in Serie C: il Catania soffre ancora “il mal di trasferta”, Sicula sconfitta

Anticipata ieri sera dall’1-1 di Teramo-Rieti, l’ottava giornata del Girone C di Serie C inizia con il pareggio del match Avellino-Rende (0-0). Nessun gol per entrambe le formazioni, così come per la Cavese, battuta per 4-0 dal Bari. Stessa sorte anche per la Viterbese, sconfitta 3-0 dal sempre più sorprendente Potenza.

Ai tre club sconfitti oggi, si aggiunge il Catania: i rossazzurri, alla seconda sconfitta consecutiva, devono arrendersi ai padroni di casa dopo l’iniziale vantaggio siglato da Andrea Mazzarani: a Terni, finisce 3-2 per i rossoverdi.



I rossazzurri sono scesi in campo alle ore 15 con il 4-3-3, al Liberati, contro i ternani, schierati con il 4-3-1-2. Nonostante le due reti messe a segno, per il Catania è arrivata la quarta sconfitta su cinque in trasferta.

Dopo il vantaggio firmato Mazzarani al 16′ del primo tempo, i padroni di casa trovano il pari grazie all’autogol di Mbende. Ritmi lenti, nel secondo tempo per i rossazzurri, che hanno permesso ai giocatori di mister Gallo di salire ancora, segnando a soli due minuti dal fischio d’inizio un altro gol, al quale si è aggiunto il terzo al 50′ con l’autorete di Biondi.


All’83’, gli etnei trovano il gol della speranza con Di Piazza, ma la Ternana chiude tutti gli spazzi e condanna i rossazzurri alla sconfitta, nonostante il ritorno alla marcatura in trasferta dopo essere rimasti a secco contro la Reggina.

Gli etnei mostrano ancora poca personalità in momenti importanti del match, probabilmente svantaggiati anche dalla situazione burrascosa in società.

Le potenzialità per vincere ci sono e, probabilmente, per vedere un carattere determinato della squadra, fuori dal Massimino, c’è solo bisogno di tempo, come affermato anche dall’ex rossazzurro, Giuseppe Mascara.

Momento simile anche per la Sicula Leonzio. I bianconeri, scesi oggi in campo con il 4-2-3-1, hanno affrontato il Monopoli, schierato con il 3-5-2, al Sicula Trasporti Stadium.

Nonostante qualche difficoltà in difesa per la Sicula, il primo tempo è stato parecchio combattuto tra le due compagini, quadro confermato dal parziale di 1-1: prima con il vantaggio ospite ,al 19′, con Piccinni, poi con la rete al 35′ siglata dal bianconero Bariti.

Nel secondo tempo regna l’equilibrio, ma Fella al 76′ segna il 2-1, assicurandosi i 3 punti per la formazione pugliese.

Per i lentinesi l’incontro in questione sarebbe stato l’opportunità perfetta per continuare a scalare la classifica, accumulando altri punti.

Non è un buon inizio stagione per i bianconeri, terzultimi in classifica con 5 punti e una sola vittoria all’attivo (2-1 sul Bisceglie lo scorso 29 settembre.

Nel prossimo turno, il Catania ospiterà il Picerno. La Sicula Leonzio, invece, farà visita alla Casertana.