Il messinese Tindaro Lisa bronzo nei 3000 a Tbilisi

Il messinese Tindaro Lisa bronzo nei 3000 a Tbilisi

MESSINA – Dopo gli Europei Under 23 a Tallin, i Mondiali Allievi di Cali e gli Europei Juniores di Eskilstuna, continua l’estate bollente delle squadre giovanili azzurre. Alla 13a edizione del «Festival Olimpico della Gioventù Europea» di Tbilisi, in Georgia, il torrese Tindaro Lisa conquista la prima medaglia azzurra, al suo debutto in nazionale.

Il talento messinese di Torregrotta, 16 anni, sui 3000, in una gara tattica, la temperatura raggiunge i 35 gradi, con avversari temibili, come lo spagnolo di origini marocchine El Hamdouni Mahboub, il favorito, il turco Nurkan Dagtekin (bronzo dei Balkan Games), il serbo Elzan Bibic, che aveva corso nelle batterie dei 1500 il giorno precedente, riesce a districarsi ottimamente. L’azzurro conduce il primo chilometro (2’58”0), Bibic prende l’iniziativa e fa saltare lo spagnolo, che si stacca, lo segue il turco. Il serbo vince in 8’50”10, Dagtekin 8’54”91 e Tindaro, deciso, attacca allo sprint sull’ultimo rettilineo il polacco Stanislaw Slawomir Lebioda per la terza posizione, 8’56”65 contro 8’58”75, solo quinto Mahboub (9’00”29).

Tindaro Lisa (Cus Palermo), allenato da Nicola Antonazzo, con la collaborazione di Totò Liga, è stato consigliato a praticare l’atletica dal suo professore della Scuola Media Annino, Giuseppe D’Amore, che nel 2011 l’ha indirizzato alla gloriosa Indomita Torregrotta di Andrea D’Andrea. E subito, sin da ragazzo, si è messo in luce. Alle stelle il suo mentore, D’Amore, per il grande risultato raggiunto a Tbilisi da Tindaro. L’atleta detiene la migliore prestazione siciliana Cadetti nei 2000 m con 5’38”8, stabilita a Palermo il 3 settembre 2014, la sesta nelle graduatorie italiane di tutti i tempi. Tindaro, capolista stagionale nei 3000 con 8’39”59 (Palermo, 30 maggio), si allena su strada a Torregrotta, non disponendo della pista. Ai Campionati Italiani Allievi di Milano il 20 giugno, sempre sui 3000, il torrese ha vinto la medaglia d’argento con il tempo di 8’47″24 dietro al gambiano Nfamara Njie (8’42″15), vincitore del titolo tricolore, terzo un altro atleta di origini africane, l’etiope Ademe Cuneo (8’49”50).

Ordine d’arrivo 1. BIBIC Elzan SRB 08/01/1999 – 8’50”10 2. DAGTEKIN Nurkan TUR 07/05/1999 – 8’54”91 3. LISA Tindaro ITA 31/05/1999 – 8’56”65 4. LEBIODA Stanislaw Slawomir POL 07/01/1999 – 8’58”75 5. MAHBOUB EL HAMDOUNI Annasse ESP 30/11/1999 – 9’00”29

Michelangelo Granata

Commenti