Mens sana in corpore sano: tentativo ben riuscito al Liceo Spedalieri - Newsicilia

Mens sana in corpore sano: tentativo ben riuscito al Liceo Spedalieri

Mens sana in corpore sano: tentativo ben riuscito al Liceo Spedalieri

 

QUESTO ARTICOLO FA PARTE DEL CONCORSO DIVENTA GIORNALISTA, RISERVATO AGLI STUDENTI DELLE SCUOLE SUPERIORI DELLA PROVINCIA DI CATANIA.

In data 28 Aprile 2018 si è tenuta, presso i campi del CUS di Catania, la prima assemblea d’istituto a tema sportivo del Liceo classico Nicola Spedalieri.

E’ stata la prima volta che un liceo catanese ha proposto e realizzato, sotto forma di assemblea, una giornata totalmente dedicata allo sport, cercando di dare ampio spazio alla libertà ed espressività corporea attraverso il gioco di squadra e la passione per lo sport.




L’evento prevedeva diversi sport tra quelli più apprezzati dagli studenti dello Spedalieri: calcio a cinque, pallavolo ed atletica leggera, in aggiunta a momenti di maggiore svago come la gara nel tiro alla fune che, per qualche minuto, ha visto impegnati gli studenti contro alcuni dei professori presenti al CUS; immagine indelebile che testimonia l’umanità e la genuinità dei rapporti allo Spedalieri e che scardina il vecchio clichè della lontananza e dell’apatia tra docenti e discenti.

Per i meno propensi alle attività sportive è stato allestito un corso di primo soccorso tenuto dalla Salvamento Academy, rappresentata da Antonio Mirabella; molti infatti sono stati gli studenti interessati a questo spazio, non tanto per disinteresse verso lo sport quanto per quel continuo fremito di conoscenza che da sempre contraddistingue gli studenti del liceo Spedalieri.

L’organizzazione dell’assemblea sportiva è stata curata nei minimi dettagli grazie alla brillante gestione della Preside Reggente Di Piazza, la quale ha presieduto la cerimonia finale di premiazione dei vincitori delle varie competizioni, manifestando la propria gratitudine verso la PGS (Polisportive Giovanili Siciliane), associazione che si distingue sul territorio per la cura di campi ed eventi sportivi, e la Misericordia che ha fornito l’ambulanza ed il personale sanitario.

Indicative sono state le parole della DS: “Sono veramente soddisfatta, è stato un esperimento bellissimo da riproporre, col consenso dell’istituto, anche in occasioni future”. Grande supporto è arrivato soprattutto dai rappresentanti degli studenti che da due anni sono sempre più presenti nella quotidianità scolastica; si è distinto per impegno e dedizione Mattia Lo Cicero, ideatore della giornata dello sport che ha lavorato in prima persona per persuadere ogni componente, ogni figura della scuola a credere nella validità, altresì culturale, dei valori trasmessi dallo sport.

Anche in quest’occasione il Liceo Spedalieri conferma la sua indole progressista e sempre in linea con le esigenze degli studenti, che sono e restano il cuore pulsante della scuola. Sarebbe infatti molto superficiale ridurre lo sport ad un’attività meramente fisica, priva di stimoli umani e culturali e significherebbe accettare che questo diventi totalmente succube di chi lo strumentalizza per i propri atteggiamenti violenti, uccidendo ogni forma di sana competizione e civica convivenza: dunque in quest’occasione gli studenti dello Spedalieri sono scesi in campo per ricordare che anche lo sport rientra di diritto nella nobile formazione classica, proprio poichè rappresenta un esercizio sociale di collaborazione e vita di comunità. Tutto riassumibile con la nota massima di Giovenale: “Mens sana in corpore sano”

 

 

Alessandro Cinnirella

Classe V Sez. D – Liceo Classico Statale Nicola Spedalieri Catania