L’Italia ci ha preso gusto: “Manita” alla Giamaica, ottavi in cassaforte

L’Italia ci ha preso gusto: “Manita” alla Giamaica, ottavi in cassaforte

L’Italia ci ha preso gusto: “Manita” alla Giamaica, ottavi in cassaforte

Ci fanno sognare, queste Azzurre. Dilettanti sulla carta, professioniste in campo. Con il cuore.


Dopo vent’anni è arrivata la qualificazione al mondiale femminile e si sapeva che l’Italia non voleva fare brutta figura. Finora non è successo: dopo il successo contro l’Australia al cardiopalma (gol decisivo di Bonansea al 95’), la nostra Nazionale ha liquidato con facilità la Giamaica.


Un rotondo 0-5 con grande protagonista Cristiana Girelli, autrice di una tripletta. Le altre due reti sono state realizzate da Aurora Galli. Insomma, una “Macarena” tutta italiana, come testimonia l’esultanza delle ragazze a fine partita.

La qualificazione agli ottavi, adesso, è matematica in virtù del primo posto in solitaria, grazie alla vittoria dell’Australia contro il Brasile per 3-2. Non è chiaro, ovviamente, se le Azzurre raggiungeranno la prossima fase al primo, secondo o terzo posto, ma si è comunque dentro poiché con 6 punti l’Italia sarebbe già la migliore tra le quattro terze che si qualificheranno.

La squadra allenata da Milena Bartolini ha preparato bene la gara, spazzando via le voci che guardando il calcio femminile non ci si diverte. Adesso testa a Valenciennes, dove l’Italia sarà impegnata nella gara contro le ragazze del Brasile. Ma, è già un sogno così, e nessuno può più far paura.

Immagine in evidenza: corriere.it