Le speranze del Catania si infrangono contro il muro della Ternana: al Massimino finisce 0-0, rossazzurri eliminati - Newsicilia

Le speranze del Catania si infrangono contro il muro della Ternana: al Massimino finisce 0-0, rossazzurri eliminati

Le speranze del Catania si infrangono contro il muro della Ternana: al Massimino finisce 0-0, rossazzurri eliminati

CATANIA – Un Catania volitivo e orgoglioso si schianta contro il muro della Ternana ed esce a testa alta dalla Coppa Italia di Serie C. Gli etnei non vanno oltre lo 00 grazie anche ad alcuni interventi miracolosi del portiere ospite, ma anche a causa di alcune discutibili decisioni dell’arbitro.

Lucarelli si affida a un 4231 con Biondi, Mazzarani e Di Molfetta a sostegno di Beleck terminale offensivo. Gallo, tecnico degli umbri, schiera un 4312 con Furlan trequartista dietro le punte Torromino e Vantaggiato.

PRIMO TEMPO

La prima azione degna di nota è al 5′ con Rizzo, che tira, ma la palla finisce alta. Gli ospiti rispondono tre minuti dopo con Celli, ma Pinto respinge.


Al 15′ Salzano scodella una punizione in area trovando però la respinta di Calapai. Quattro minuti più tardi i rossazzuri protestano per una trattenuta in area giudicata regolare dall’arbitro. Al 25′ ci prova Silvestri di testa, ma la palla termina di poco alta sopra la traversa.

Al 28′ ancora proteste dei padroni di casa per un contatto in area su Biondi, ma il direttore di gara lascia correre. In seguito Tozzo è strepitoso su un tiro a botta sicura di Di Molfetta.

Al 37′ ancora Di Molfetta ci prova da fuori area, ma la sfera finisce alta. Due minuti dopo si fanno rivedere gli ospiti con Vantaggiato, che sfrutta un errore di Beleck colpendo però male e mandando così la palla a lato.

Al 43′ è Torromino a tirare, ma Martinez blocca senza problemi. Nel minuto di recupero Silvestri svetta su un calcio d’angolo, ma il pallone termina fuori. Il primo tempo si conclude a reti bianche.

SECONDO TEMPO

I padroni di casa partono forte e subito Calapai ci prova da fuori area sparando però fuori. Al 49′ per gli ospiti Vantaggiato sferra un diagonale, che finisce a lato. Cinque minuti più tardi Celli si invola e viene fermato da Mbende in modo regolare secondo l’arbitro.

Al 56′ prova a scattare Vantaggiato, ma viene fermato in fuorigioco. Un minuto dopo è Manneh a essere anticipato in area. Al 61′ Pinto tira, ma Tozzo mette in calcio d’angolo. Sulla battuta Mbende schiaccia di testa, ma ancora il portiere rossoverde blocca a terra.

Al 65′ Torromino prova l’azione personale, ma viene fermato dalla difesa rossazzurra. Due minuti più tardi Di Molfetta serve Beleck, ma quest’ultimo alza troppo il pallone a tu per tu con Tozzo. Ancora il neoacquisto ci prova di testa, ma è troppo debole il tiro e Tozzo blocca. In seguito sempre Beleck protesta per una trattenuta giudicata regolare dal direttore di gara.

Al 69′ Biagianti crossa, ma Pinto scivola e manca l’aggancio col pallone. Due minuti dopo Di Molfetta tira rasoterra, ma Tozzo blocca.

Ancora il portiere rossoverde protagonista prima su un tiro-cross di Manneh e poi su una sventagliata di Barisic da fuori area. Al 76′ ancora Barisic scodella in area di rigore, ma l’estremo difensore rossoverde affera ancora il pallone. Due minuti più tardi Manneh prova a svettare, ma riesce solo a toccare la palla che termina fuori.

All’81’ Curcio, entrato al posto di Rizzo, prova a deviare al volo un cross dalla distanza, ma spara alto. Tre minuti dopo Beleck in torsione colpisce di testa e per poco non trova la porta. All’87’ Wellbck serve Barisic, ma quest’ultimo liscia il pallone e ancora il portiere blocca.

Nel secondo dei cinque minuti di recupero Silvestri non arriva a deviare un cross e la palla termina sul fondo. Nel quarto Curcio cade in are, ma per l’arbitro è regolare. Sul contropiede Silvestri dà una gomitata a un avversario e l’arbitro lo manda negli spogliatoi. Tra Catania e Ternana termina a reti bianche e gli umbri passano in finale. Dopogara caldissimo in campo per l’arbitraggio che ha fatto discutere parecchio.

Eliminazione a testa per un Catania che con la forza della disperazione ha cercato i gol che servivano a ribaltare i due gol di svantaggio della partita d’andata, ma che alla fine si è dovuto arrendere anche davanti a un po’ di sfortuna.

IL TABELLINO

Catania (4231): Martinez; Calapai, Mbende, Silvestri, Pinto; Rizzo, Biagianti; Biondi, Mazzarani, Di Molfetta; Beleck. All. Cristiano Lucarelli

Ternana (4312): Tozzo, Parodi, Russo, Bergamelli, Celli; Verna, Palumbo, Salzano; Furlan; Torromino, Vantaggiato. All. Fabio Gallo

Ammoniti: 80′ Vantaggiato (T)

Esplusi: 90’+ 4′ Silvestri (C)

Sostituzioni Catania: 56′ Mazzarani/Barisic, 56′ Biondi/Manneh, 74′ Di Molfetta/Capanni, 74′ Biagianti/Wellbeck, 80′ Rizzo/Curcio

Sostituzioni Ternana: 60′ Palumbo/Simi, 60′ Furlan/Defendi, 68′ Torromino/Ferrante, 84′ Vantaggiato/Partipilo

Recupero: 1′ 1T, 5′ 2T

Arbitro: Fabio Natilla di Molfetta

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com