Il Trapani fa "tremare" l'Arechi ma si ferma al palo: siciliani sconfitti di misura dalla rete di Djuric - Newsicilia

Il Trapani fa “tremare” l’Arechi ma si ferma al palo: siciliani sconfitti di misura dalla rete di Djuric

Il Trapani fa “tremare” l’Arechi ma si ferma al palo: siciliani sconfitti di misura dalla rete di Djuric

TRAPANI – Sconfitta immeritata per il Trapani allo stadio Arechi di Salerno contro i padroni di casa della Salernitana nel posticipo della 23esima giornata di Serie B. La formazione di Castori torna in Sicilia con una sconfitta per 1-0, ma può recriminare per le grandi occasioni create, in particolare nella seconda parte di gara.

Mattatore del match la punta Djuric che fulmina il Trapani nell’unica vera occasione da gol casalinga. I granata, stasera in completo bianco, giocano un buon calcio e colpiscono anche due legni che gridano vendetta.

Mister Castori non abbandona il suo fidato 3-5-2, decidendo di schierarsi a specchio con il suo avversario. In difesa c’è Pirrello che rimpiazza Fornasier, mentre in attacco opportunità per Pisczek accanto alla punta Pettinari. In casa Salernitana Ventura decide di dare ancora fiducia all’ex Catania Aya, con Maistro e Cicirelli che prendono il testimone, rispettivamente, di Kiyine e Di Tacchio.

PRIMO TEMPO


La prima grande occasione capita sui piedi di Pettinari che, su suggerimento di Luperini, riesce a ritrovarsi a tu per tu con Micai. Il portiere di casa, tuttavia, mura lo specchio della porta con il corpo. Come nella più classica delle situazioni calcistiche, a gol sbagliato succede il gol subìto. A passare in vantaggio al 13′ sono proprio i padroni di casa con Djuric che incorna su un cross dalla sinistra di un esplosivo Cicirelli e manda la sfera alle spalle di Carnesecchi.

La reazione del Trapani è immediata e arriva con Taugourdeu che su punizione centra il palo alla sinistra di Micai dopo appena tre minuti dal vantaggio casalingo. La Salernitana tiene le redini del gioco, ma il Trapani non intende interpretare il ruolo della vittima sacrificale. Alla mezz’ora dagli sviluppi di un angolo Strandberg spizzica un pallone interessante per Luperini che, a pochi passi dalla porta, interviene con un colpo di testa che si spegne incredibilmente fuori.

Al 42′ l’occasione capita sulla testa di Gondo che dagli sviluppi di un calcio di punizione per poco non riesce a impattare in maniera vincente in area piccola. Dopo questa emozione, la prima frazione di gioco si chiude sul parziale di 1-0 per i padroni di casa.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa è obbligato il cambio per Del Prete, uscito claudicante al termine del primo tempo e sostituito da Grillo. Il Trapani inizia a macinare gioco e si propone con maggiore insistenza nella metacampo di casa. Al 52′ Kupisz dialoga con Pettinari e scarica verso la porta un tiro che finisce di poco a lato. Poco dopo Luperini può crearsi una buona opportunità dagli sviluppi di una punizione ma fallisce l’impatto migliore con il pallone.

La gara è combattuta ma al minuto 73 il Trapani può nuovamente recriminare con la cattiva sorte: Coulibaly fa partire un traversone basso che finisce tra i piedi di Evacuo, l’esperto attaccante mira in porta e colpisce un legno clamoroso, il secondo di serata, a Micai ormai battuto. Al 76′ furibonda mischia in area di rigore campana, Coulibaly ed Evacuo confezionano un’altra clamorosa occasione da rete che viene sventata all’ultimo da Kiyine che devia in angolo.

Il pubblico dell’Arechi fiuta il pericolo mentre i padroni di casa non riescono controbattere. Il finale di match è a chiare tinte trapanesi, con la formazione di Castori totalmente sbilanciata in avanti alla ricerca della fatidica rete del pareggio. Al 94′ Carnesecchi si rende protagonista di una parata miracolosa su una ripartenza di casa a firma di Giannetti.

Il gol del punto esterno, tuttavia, non arriva e il Trapani è costretto ad abbandonare il campo con un risultato bugiardo per quanto visto nel corso dei 90 minuti di gioco. Castori e suoi ragazzi, inoltre, possono recriminare per un presunto calcio di rigore non concesso sul finale da parte del direttore di gara. Le proteste siciliane, comunque, non cambiano quanto scritto sul tabellino di gara.

IL TABELLINO

Salernitana (3-5-2): Micai; Aya, Migliorini, Jaroszynski; Lombardi, Akpa Akpro, Dziczek, Maistro, Cicerelli; Djuric, Gondo. Allenatore: Ventura

Trapani: (3-5-2): Carnesecchi; Pirrello, Strandberg, Scognamillo; Kupisz, Luperini, Taugourdeau, Coulibaly, Del Prete; Pisczek, Pettinari. Allenatore: Castori

Marcatori: 13′ Djuric (S)

Ammoniti: Coulibaly (T), Maistro (S), Pisczek (T), Lopez (S) Evacuo (T)

Espulsi:

Sostituzioni Salernitana: 55′ Kiyine/Maistro, 62′ Giannetti/Gondo, 73′ Lopez/Cicerelli

Sostituzioni Trapani: 46′ Grillo/Del Prete, 63′ Evacuo/Pisczek, 77′ Colpani/Coulibaly

Recupero: 2′ PT, 5′ ST

Arbitro: Antonio Di Martino di Teramo

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com