"I Giovani e il Calcio", presentato il libro del giornalista sportivo Salvo Pappalardo - Newsicilia

“I Giovani e il Calcio”, presentato il libro del giornalista sportivo Salvo Pappalardo

“I Giovani e il Calcio”, presentato il libro del giornalista sportivo Salvo Pappalardo

CATANIA – Presso la Sezione degli arbitri di calcio FIGC catanesi “Diego Garofalo” è stato presentato il libro del giornalista sportivo Salvo Pappalardo “I Giovani e il Calcio”, che prende spunto dall’omonima rubrica del quotidiano “La Sicilia”, nata nei primi anni sessanta e ai tempi curata dal giornalista RAI Franco Zuccalà e, successivamente, da Peppino Garozzo e Michele Tosto.

Pappalardo, riuscendo nell’impresa, ha coronato un sogno di una vita: “Ricordare e raccontare il calcio di provincia di un tempo per trasmetterne l’esperienza e i valori più importanti e significativi ai giovani di oggi”.



Ospiti della serata sono stati l’ex difensore del Catania Nino Leonardi, l’allenatore Salvo D’Arrigo della storica Società Cappuccini, il dirigente del C.S.I. Filippo Gagliano, l’ex dirigente delle giovanili del Catania Mimmo Romano (il papà fu uno dei firmatari dello statuto del C. C. Catania 1946), Renato Marletta (ex presidente provinciale dell’Associazione allenatori), il cantante dei Beans Carmelo Morgia (il compianto fratello militò per dieci anni in una storica Società catanese, la Pollo D’Oro).

A fare gli onori di casa il Presidente Cirino Longo. Moderatore della serata, l’arbitro benemerito Salvo Consoli che ha raccolto alcune testimonianze di storia calcistica e arbitrale di quei tempi attraverso i racconti di alcuni ospiti tra i quali il noto imprenditore catanese Santo Fassari (la sua carriera arbitrale iniziò nei campi del padre alla Cava di via Acquicella Porto), Domenico Tempio, già Capo Redattore de La Sicilia ed ex arbitro, che riuscì a raggiungere la serie B con i Guardalinee Ugo Vittoria di Catania e Graziano Finocchiaro di Acireale.


Per l’occasione dunque si ricostituisce la storica terna di tanti anni fa. C’era pure lo storico guardalinee di Concetto e Rosario Lo Bello, l’Ing. Pietro Nicolosi, per tanti anni dirigente nazionale dell’Assoarbitri. Presente inoltre, Daniele Lo Porto, Segretario Assostampa catanese. Interventi anche di Angelo Pellicanò, componente della Commissione Nazionale Bio Medica, dai primi anni settanta a Catania, ma facente parte della Sezione di Reggio Calabria (riuscì ad arrivare alla serie B).

Intrisa di forti emozioni la consegna a sorpresa di due targhe da parte dell’ex guardalinee di serie A/B Bruno Rizzo ai suoi maestri di vita e di sport Pietro Nicolosi e Santo Fassari, commentandola così: “Se sono arrivato dai polverosi campi di provincia ai palcoscenici del calcio che conta, lo devo soprattutto a loro”.

Salvo Pappalardo ha infine ringraziato gli arbitri catanesi per averlo ospitato a casa loro e avergli permesso di far conoscere le storie del calcio giovanile di tanti anni fa.

Di seguito in rigoroso ordine alfabetico tutti gli arbitri e gli ex arbitri presenti alla serata: Paolo Arculeo Jr., Sandro Arena, Alassan Barry, Salvatore Cacciola, Umberto Caldara, Guerino Carnevale, Salvo Casà, Giovanni Chianetta, Giacomo Ciancio, Enrico Cimbali, Luigi Cocuzza, Salvo Consoli, Alessandro Alessio Cunsolo, Santo D’Agosta, Giovanni De Luca, Santo Fassari, Angelo De Francesca, Graziano Finocchiaro, Carlo Garrubba, Alessandro Garufi, Fabio Giallanza, Chico Grasso, Pippo Guglielmino, Pippo La Rosa, Paolo La Vaccara, Paolino Licciardello, Rosario Lombardo, Cirino Longo, Cristina Lunelio, Francesco Maccarrone, Vincenzo Maccarronello, Omar Magno, Carlo Marano, Alfio Mirone, Luciano Nicolosi, Pietro Nicolosi, Enrico Pappalardo, Angelo Pellicanò, Mimmo Petrino, Ugo Pirrone, Salvatore Privitera, Michele, Raspanti, Bruno Rizzo, Franco Sapienza, Gigi Sapuppo, Antonio Scirè, Peppino Sorace, Natalino Spataro, Tony Taranto, Domenico Tempio, Pietro Tringali, Ugo Vittoria, Ignazio Zanini.

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.