Catania in rosa, c’è anche Babbo Natale ma… “Che sport inutile!”. FOTO e VIDEO

Catania in rosa, c’è anche Babbo Natale ma… “Che sport inutile!”. FOTO e VIDEO

CATANIA – Scuole chiuse, strade libere, la folla dei grandi eventi. Applausi e grida di incitamento come colonna sonora. Catania si veste di rosa per la quarta tappa della 101esima edizione del Giro d’Italia, la prima in territorio italiano, nonché la prima delle 3 frazioni che attraverseranno l’isola.

Prima l’appuntamento con il “foglio firma” al Teatro Greco Romano dove i ciclisti hanno fatto il proprio ingresso da via Vittorio Emanuele, uno a uno, con la bici in spalla, salendo sul palco e firmando l’adesione al Giro. Poi la passerella verso piazza Duomo e lungo la via Etnea, fino al chilometro zero, nel territorio di Gravina di Catania. Una tappa che il primo cittadino catanese ha voluto dedicare a un grande giornalista sportivo, il cui ricordo è legato alla corsa rosa, Candido Cannavò, storico direttore della Gazzetta dello Sport.



Proteste a margine della corsa, davanti all’Orto Botanico, con un gruppo di manifestanti che ha contestato il Giro d’Italia per non aver dimostrato solidarietà nei confronti del popolo palestinese in occasione della partenza della gara da Israele.

Non sono mancate le note di colore prima della partenza della gara, tra appassionati di bici (anche un inedito Babbo Natale in sella) e semplici curiosi non propriamente amanti delle 2 ruote, come la giovane si è lasciata sfuggire il commento “Che sport inutile!“, subito ripresa da chi le era accanto e ha “difeso” a spada tratta l’impegno degli atleti presenti.


Saranno 198 chilometri per nulla semplici quelli che dovranno macinare gli atleti in gara in vista dell’arrivo a Caltagirone, un percorso irto di salite (di cui due classificate GPM – Gran Premio della Montagna) e discese, caratterizzato da un susseguirsi di curve, adatto alle fughe.

Una tappa dalla quale non saranno esclusi gli uomini di classifica come Simon Yates, Chris Froome e Tom Dumoulin: proprio quest’ultimo, vincitore del Giro 2017, potrebbe fare la differenza sul finale e riconquistare la maglia rosa (indossata dopo la crono del primo giorno di gara) già oggi.

Al momento della partenza da Catania ecco chi veste le celebri maglie della manifestazione:

  • Maglia Rosa (primo in classifica generale) – Dennis Rohan, Bmc Racing Team
  • Maglia Ciclamino (classifica a punti) – Elia Viviani, Quick-Step Floors
  • Maglia Azzurra (Gran Premi della Montagna) – Enrico Barnin, Bardiani Csf
  • Maglia Bianca (primo fra i giovani) – Maximilian Schachmann, Quick-Step Floors