Catania impegnato domani sera al Provinciale col Trapani: sfida decisiva per le sorti del campionato - Newsicilia

Catania impegnato domani sera al Provinciale col Trapani: sfida decisiva per le sorti del campionato

Catania impegnato domani sera al Provinciale col Trapani: sfida decisiva per le sorti del campionato

CATANIA – La rotonda vittoria contro la Casertana ha riportato una lieve ventata di ottimismo tra alcuni dei tifosi rossazzurri. La squadra, impacciata e in chiara difficoltà nel corso dei primi 45 minuti, ha mostrato durante la ripresa una rabbia e una voglia di fare che l’ha portata a siglare due reti nel giro di poco più di dieci minuti e a mettere il sigillo sul risultato a dieci minuti dallo scadere del tempo regolamentare.

I sonori fischi e le contestazioni, iniziati con la protesta dei tifosi e proseguiti fino all’intervallo, hanno lasciato il posto nella ripresa a cori incitamenti alla squadra. Una squadra così autoritaria e con una grande voglia di imporre il proprio gioco, anche se solo per la seconda metà del match, del resto nell’anno appena iniziato non si era ancora vista.




Adesso però il tempo di compiacersene è già scaduto perché domani sera alle 20,30 gli uomini di Andrea Sottil saranno impegnati nella difficile partita contro il Trapani al Provinciale. Una sfida che dirà molto sulle ambizioni della compagine etnea contro una diretta concorrente che attualmente si trova una lunghezza più avanti in classifica.

Non sarà affatto il più semplice dei match dato che i granata fanno del gioco la loro arma migliore e tra le mura amiche quest’anno hanno perso solo in un’occasione, contro la capolista Juve Stabia. Inoltre, nella sfida d’andata misero in difficoltà gli etnei nel primo tempo sbagliando anche un rigore, prima di crollare nella ripresa spianando la strada al successo dei rossazzurri.


I granata dispongono di giocatori di valore come la bandiera Pagliarulo in difesa, l’ex leccese Costa Ferreira a centrocampo, Evacuo e Nzola in attacco, ma i rossazzurri vorranno di certo  dare continuità al risultato di domenica e non vorranno permettersi altri passi falsi.

Riguardo allo schema, il 4-3-1-2 utilizzato nel match contro i falchetti, con Lodi trequartista, sembra aver dato le giuste garanzie a mister Sottil, che già nella sfida contro i campani ha potuto disporre del rientrante Di Grazia. E anche in questo senso molti tifosi si sono chiesti se il giovane catanese potrà essere una risorsa in quest’ultima parte di campionato, mentre dovrebbe essere disponibile il nuovo arrivato Lorenzo Valeau. 

Niente partenza dal primo minuto invece per Vincenzo Sarno e Giuseppe Rizzo, ma non è da escludere che almeno uno dei possa subentrare a partita in corso. I tredici precedenti disputati al Provinciale parlano di sei successi granata, quattro pareggi e tre affermazioni rossazzurre, l’ultima delle quali nel campionato dei serie C2 1998-99, con doppietta di Umberto Brutto.

L’ultimo precedente risale alla stagione scorsa e terminò due a zero per i padroni di casa, con gol dell’attuale rossazzurro Tommaso Silvestri e di Reginaldo, mentre l’unico precedente disputato in serie B si giocò nella stagione 2014-15, quando Sebastian Leto con una doppietta rimontò l’iniziale doppio vantaggio granata siglato da Abate e Basso.