Catania, aria di cambiamento: un volto nuovo per diversi impianti sportivi deturpati

Catania, aria di cambiamento: un volto nuovo per diversi impianti sportivi deturpati

CATANIA – Si apre uno spiraglio di luce per Catania nel contesto delle numerose aree da tempo abbandonate e totalmente deturpate dalle azioni dei vandali.

Se da un lato le lamentele dei cittadini sono all’ordine del giorno, in merito alle diverse problematiche che affliggono la città ai piedi dell’Etna, dall’altro lato è giusto focalizzarsi anche sui progressi della stessa, seppur in minoranza al momento.



Nel caso specifico, l’obiettivo è quello di dare un nuovo volto ai numerosi impianti sportivi, accantonati da diverso tempo.

Tra questi, per esempio, alcuni sono situati nel territorio appartenente alla IV Municipalità: in piazza Beppe Montana, il parco degli Ulivi, il parco Capo Passero, quello di via Balatelle, in via Macello e il parco Majorana di Cibali.


A tal proposito è stato ascoltato ai microfoni di NewSicilia, Erio Buceti, presidente della IV Circoscrizione: “Insieme all’assessore allo Sport, Sergio Parisi, abbiamo pensato di assegnare alcune di queste aree direttamente alla Municipalità la quale, a sua volta, può intrattenere dei rapporti, previa convenzione e senza scopo di lucro, con eventuali associazioni che avranno in custodia gli impianti e li riserveranno alla cittadinanza“.

Buceti continua: “Per esempio, il parco Majorana, recentemente inaugurato e situato all’interno di un’area interamente rigenerata, appartenente a Cibali, è stato vandalizzato e si ipotizza l’assegnazione all’oratorio di Cibali. Abbiamo pensato anche alla struttura di via Macello che, da circa 8 anni, non è utilizzata, nonostante il campo sia in condizioni ottimali, e che può essere assegnata a un’associazione sportiva per quei ragazzi che desiderano svolgere le attività all’interno dell’impianto”.

Dunque, lo scopo di tale iniziativa, come affermato dallo stesso presidente, è quello di rivalutare le strutture già esistenti, piuttosto che crearne delle nuove.

Non solo, al quadro si aggiunge anche il bando regionale in scadenza il 31 ottobre 2019, tramite il quale la Regione Siciliana consente a tutti i comuni dell’Isola di poter utilizzare fino a 50mila euro, per la creazione di impianti sportivi, destinati ai bambini disabili oltre che ai normodotati.

Anche in questo caso, il presidente Buceti afferma: “Relativamente a ciò, abbiamo intanto ipotizzato la riqualificazione del parco degli Ulivi. Inoltre, in consiglio circoscrizionale abbiamo pensato anche alla costruzione di una nuova area, in via Luigi La Ferlita, oggi sterpaglia e che domani, invece, potrebbe diventare un parco, sfruttando il contributo regionale”.

Per di più, le iniziative elencate sono frutto di una vera e propria battaglia”, portata avanti dallo stesso Buceti il quale, da circa 5 anni, ha sempre insistito sull’argomento in questione.

Non solo, come negli altri progetti, anche questa volta il consigliere della IV Municipalità evidenzia il proprio tentativo di estinguere o, quantomeno, di diminuire il più possibile gli atti vandalici, tra l’altro, coinvolgendo i ragazzi nelle attività sportive e allontanandoli così dalle “tentazioni della strada”.

Infatti, Buceti conclude: “Queste strutture necessitano di un coinvolgimento da parte della stessa cittadinanza per evitare che i vandali possano distruggere ciò che è stato creato in precedenza”.

Infine, come affermato in precedenza, l’iniziativa è frutto di una collaborazione con l’assessore allo Sport, Sergio Parisi, il quale è stato contattato per l’intervista in merito, senza ricevere alcuna risposta.

Immagine di copertina di repertorio: Parco Majorana