Caos Palermo, le fideiussioni non arrivano: Serie B a rischio, speranza per il Venezia

Caos Palermo, le fideiussioni non arrivano: Serie B a rischio, speranza per il Venezia

PALERMO – Quello che molti tifosi rosanero temevano rischia di concretizzarsi clamorosamente. Il Palermo Calcio, nonostante i termini siano scaduti alla mezzanotte appena trascorsa, non si è regolarmente iscritto al campionato di Serie B.

E adesso il rischio di non partecipare può farsi concreto. Spettatrice interessata dell’ennesima situazione che arrecherebbe un grosso danno al calcio siciliano è il Venezia, retrocessa nella sfida playout contro la Salernitana. Come scrive Gazzetta.it, la società veneta ha inviato una pec a Figc, Lega B e Procura federale (e non si esclude una denuncia alla Procura della Repubblica).



La società rosanero, dal canto suo, parla di una pec inviata alle 23,59, completa di tutto ciò che è richiesto per l’iscrizione. Ma da Roma, al momento, non arrivano novità positive.

Anche il sindaco del capoluogo siciliano, Leoluca Orlando, parla della questione: “La città e i tifosi hanno il diritto di sapere cosa sta succedendo e le ragioni della eventuale mancata iscrizione al campionato di calcio di serie B.
È una situazione di grande confusione alla quale speravamo di non dovere più assistere soprattutto dopo che il Comune aveva dato anche rassicurazioni sulla disponibilità dello stadio “Barbera”. Ci auguriamo che questa confusione non si trasformi in una ennesima beffa e in un ennesimo danno per il calcio a Palermo”.


Regolarmente iscritto, invece, il Trapani.