Calcio Catania, Fabio Pagliara si fa da parte: “Questo non è il mio progetto, tiferò senza alcun ruolo operativo”

Calcio Catania, Fabio Pagliara si fa da parte: “Questo non è il mio progetto, tiferò senza alcun ruolo operativo”

CATANIA –È legittimo, ma non è il mio progetto“, con queste parole Fabio Pagliara, tramite il proprio profilo Facebook, commenta il lancio avvenuto oggi pomeriggio a Torre del Grifo dell’iniziativa Carta Sostenitori SIGI Calcio Catania che mira a realizzare una raccolta fondi a sostegno del club etneo e a riavvicinare la tifoseria ai colori rossazzurri.


Faccio ugualmente di cuore il mio in bocca al lupo per il successo dell’iniziativa“, scrive ancora Pagliara, il quale aveva progettato iniziative ben diverse, tra le quali rientrava certamente quella della “membership, ma in una ottica successiva di crowdfunding, azionariato diffuso, e di coinvolgimento attivo dei tifosi. E specialmente in coerenza della filosofia “Glocal” dell’intera idea di sviluppo“.


Senza polemiche e senza nessun problema contrattuale o di ruolo, sfido chiunque a sostenere il contrario, preferisco aspettare e tifare Catania e per il Catania, cosa che potrò fare anche in assenza di un ruolo operativo di alcun tipo“.


Pagliara, poi, parla neanche tanto implicitamente dell’imminente arrivo in società di Joe Tacopina, imprenditore italoamericano fortemente interessato ai colori rossazzurri: “E sono convinto, e me lo auguro davvero, che l’ingresso di Tacopina sia assolutamente compatibile con l’idea iniziale e la possa rafforzare ancora“, si legge.

Spero – prosegue Pagliara – e penso di essere stato utile alla salvezza di matricola e società, mettendoci la faccia (e le idee) quando tutti pensavano che non vi fosse alternativa al fallimento. Rifarei tutto quello che ho fatto e ci rimetterei ancora una volta la faccia“.


Esce così di scena dal progetto di rilancio del Calcio Catania uno dei protagonisti che, nello scorso mese di luglio, hanno portato al salvataggio della matricola rossazzurra.

Fonte foto: Facebook – Fabio Pagliara