Brignoli para, Puscas segna: il Palermo supera il Perugia per 1-2 e scaccia via la crisi

Brignoli para, Puscas segna: il Palermo supera il Perugia per 1-2 e scaccia via la crisi

PALERMO – È una vittoria scacciacrisi quella conquistata dagli uomini di Roberto Stellone sul campo del Perugia, tramortito con la doppietta di Puscas tra primo e secondo tempo e dalle parate salva-risultato di Brignoli. Un risultato fondamentale per avvicinarsi allo scontro diretto con il Brescia.

Il tecnico rosanero schiera i suoi con il 3-4-1-2, dando la possibilità ad Aleesami di staccarsi dal reparto difensivo e di proiettarsi in avanti. Sull’altra panchina, Nesta punta ancora sul 4-3-1-2 con il nuovo arrivo Sadiq titolare in coppia con Vido.



PRIMO TEMPO

Rosanero subito in vantaggio già al 2′ con Puscas che insacca di testa un bel pallone messo in mezzo da una punizione di Trajkovski battuta dal limite dell’area di rigore. Una rete che costringe i padroni di casa a impostare una gara diversa da quella preparata in settimana. I grifoni manovrano orizzontalmente e si affidano a Verre, trasformato da Nesta come trequartista, per rifornire gli attaccanti di casa.


La scossa la dà al quarto d’ora di gioco Kingsley con una staffilata da dentro l’area di rigore che impegna Brignoli in una difficoltà deviazione in calcio d’angolo. Al 17′ Falletti tenta la conclusione a giro dopo una corsa di 30 metri indisturbata, ma non chiude bene l’angolo e manda la sfera lontano dalla porta difesa da Gabriel. Al 22′ incredibile leggerezza di Salvi che dà la possibilità a Verre di concludere in porta, ma anche in questo caso Brignoli dimostra tutte la sua reattività deviando il tiro in angolo.

La pressione dei biancorossi cresce con diversi batti e ribatti all’interno dell’area di rigore rosanero. Al 27′ Trajkovski prova ad allentare il pressing avversario con una bella conclusione che viene respinta in angolo dal portiere ex Milan. Sulla successiva ripartenza, Haas stende Kingsley con un fallo tattico che costa il primo cartellino giallo del match. Al 35′ nuova opportunità per il Perugia: cross di Vido, sulla sfera si avventa Sadiq ma l’attaccante scuola Roma non riesce a trovare la deviazione vincente sotto porta.

Poco dopo è ancora Verre a tentare la fortuna, ma il suo tiro non è granché e finisce senza problemi tra i guantoni di Brignoli. Al 41′ improvviso lampo di Puscas su passaggio di Rispoli, con la palla che sfiora di poco il palo esterno. Il primo tempo si conclude con l’assalto del Perugia che, però, non si concretizza e rinvia ogni speranza di pareggio al secondo tempo.

SECONDO TEMPO

L’occasione da gol a inizio ripresa capita però al solito Puscas che, per la seconda volta consecutiva, batte Gabriel due minuti dopo il fischio del direttore di gara: Rispoli crossa dalla destra, la punta rumena si fionda in mezzo e schiaccia ancora la palla di testa alle spalle di Gabriel. Ennesima doccia fredda per il Perugia che sembra rivedere lo stesso film del primo tempo. Il doppio vantaggio galvanizza il Palermo che spinge ancora alla ricerca di un’altra opportunità sotto porta, mentre il Perugia non riesce a rialzare la testa.

Al 63′ i padroni di casa hanno la possibilità di riaprire il match: braccio largo di Salvi in area di rigore sul pallone addomesticato da Sadiq e penalty per il Perugia. Sul dischetto si presenta proprio la punta ex Roma, ma Brignoli fa ancora il fenomeno e intercetta la sfera calciata dagli undici metri dal nigeriano. L’occasione mancata e la reazione nervosa di Sadiq che commette fallo su Bellusci suggeriscono a Nesta di mandare in campo Melchiorri per tentare un disperato assalto.

Stellone comprende le intenzioni del collega e si copre inserendo Fiordilino per Falletti. Nesta, però, cambia ancora e mette in campo Falzerano al posto del capitano Bianco. Modificato anche il modulo con il Perugia che passa a una difesa a tre. Al 75′ El Yamiq tenta il colpo grosso con una deviazione di testa dagli sviluppi di un angolo, ma Brignoli abbassa ancora una volta la saracinesca togliendo il pallone dall’incrocio dei pali.

Al 78′ Stellone concede il meritato riposo a Puscas richiamandolo in panchina. Al suo posto la punta Moreo, rientrante dopo qualche settimana di stop. “Rompete le righe” anche per Haas, sostituito da Chochev. Il Perugia continua a buttare palloni in avanti nel finale di gara, ma non riesce a trovare la deviazione decisiva per sboccare il risultato. Vido ci prova all’85’ ma la sua torsione in direzione di Brignoli difetta di precisione.

Ha però migliore fortuna il neoentrato Melchorri che, qualche istante prima del novantesimo, su assist di El Yamiq segna la rete che dimezza lo svantaggio rincuorando i sostenitori di casa. Il Perugia ci crede e sfiora incredibilmente la rete del pareggio con una grande incornata di Cremonesi neutralizzata da Brignoli. Malgrado l’arrembaggio finale, si dimostra incapace di aggiornare nuovamente il tabellino. Il match si conclude, dunque, sul risultato di 1-2 a favore del Palermo che torna alla vittoria dopo un periodo opaco, non solo sotto il punto di vista dei risultati.

IL TABELLINO

Perugia: 22 Gabriel, 7 Mazzocchi, 4 El Yamiq, 21 Cremonesi, 25 Falasco, 14 Kingsley, 8 Bianco, 24 Dragomir, 5 Verre, 10 Vido, 19 Sadiq. Allenatore: Alessandro Nesta.

Palermo: 1 Brignoli, 14 Salvi, 2 Bellusci, 24 Szyminski, 3 Rispoli, 8 Jajalo, 32 Haas, 19 Aleesami, 20 Falletti, 10 Trajkovski, 29 Puscas. Allenatore: Roberto Stellone.

Marcatori: 2′ Puscas (Pal), 47′ Puscas (Pal), 89′ Melchiorri (Per)

Ammoniti: 27′ Haas (Pal), 39′ Bianco (Per), 66′ Sadiq (Per), 90′ Verre (Per)

Sostituzioni Cremonese: 52′ Moscati/Mazzocchi, 67′ Melchiorri/Sadiq, 73′ Falzerano/Bianco

Sostituzioni Palermo: 72′ Fiordilino/Falletti, 78′ Moreo/Puscas, 84′ Chochev/Haas

Recupero: 1′ PT, 5′ ST

Arbitro: Marco Serra di Torino