Augusta sempre più su. Acireale pareggio d’oro. Catania ko in trasferta

Augusta sempre più su. Acireale pareggio d’oro. Catania ko in trasferta

CATANIA – Sabato di fuoco per le tre siciliane, che si trovano davanti tre delle quattro prime in classifica, consapevoli di dover necessariamente vincere per alimentare il sogno play-off.

L’Acireale di Salvo Samperi fa visita alla quarta in classifica, il Salinis, in quel di Andria, campo quasi proibitivo, per riscattare la sconfitta della scorsa settimana contro la capolista Belvedere. Gli ospiti, comunque, giocano una gara senza alcun timore e partono con il piglio giusto mettendo in difficoltà la retroguardia pugliese in più occasioni. I padroni di casa sono, però, i primi a passare in vantaggio, al minuto 7’19’’ con Perri, il quale porta momentaneamente il Salinis al terzo posto.

L’Acireale si scuote, reagisce e trova il pareggio con Alessio Trovato, che finalizza uno splendido contropiede, specialità dei velocissimi giocatori granata. I ritmi si alzano e il Salinis cerca più volte il gol del nuovo vantaggio, senza avere grande fortuna, così come l’Acireale, che non riesce a concretizzare le occasioni costruite alla fine del primo tempo. La ripresa si preannuncia scoppiettante, ma nessuna delle due squadre riesce a dare il colpo di grazia all’altra. Ci va vicino il Salinis, ma Sebastiano Tornatore non è lì per caso e tiene i suoi in gara. Nella seconda parte, prima Castrogiovanni e poi De Cillis, prendono il secondo cartellino giallo e vanno sotto la doccia anticipatamente, ma le due momentanee superiorità numeriche non pregiudicano un pareggio giusto, che sa più di vittoria per gli ospiti, consapevoli di essere usciti indenni da un campo estremamente difficile da espugnare.

L’Augusta di mister Rinaldi torna tra le mura amiche contro il Futsal Isola, cercando il cambio di rotta dopo l’ultima sconfitta. Orfani del capocannoniere del girone B, Jorginho, i padroni di casa passano in vantaggio al minuto 12’59’’ grazie alla rete di Scheleski, che approfitta della squalifica del compagno per rosicchiare qualche gol in classifica marcatori. Il Futsal Isola, dal canto suo, non è andato in Sicilia a fare da spettatore e, dopo tre minuti, pareggia i conti con Valerio Lutta, abile a sfruttare una disattenzione della retroguardia neroverde. I minuti passano e sembra che il primo tempo possa concludersi in parità, ma a meno di un giro d’orologio dal termine, l’estremo difensore dell’Augusta, Juninho, sfrutta l’assenza dai pali del suo dirimpettaio per firmare il gol del 2-1.

La ripresa non parte con ritmi molto alti e il punteggio rimane fermo per lungo tempo, fino al minuto 16’39, quando Scheleski firma la doppietta e raddoppia il vantaggio dei suoi. Le cose sembrano mettersi bene, visto che, nell’episodio del gol, Emer raccoglie il suo secondo cartellino giallo e lascia il Futsal Isola in quattro, ma proprio in inferiorità numerica, gli uomini di Angelini trovano il gol della speranza e riaprono la gara ad un minuto e mezzo dalla fine. Il forcing finale degli ospiti è tuttavia sterile e l’Augusta approfitta della vittoria per avvicinare il terzo posto, occupato proprio dall’avversario di oggi, ora distante solo due punti.

Test importante, quasi decisivo, anche per il Catania di Giancarlo Parlato, impegnato in trasferta contro la capolista Atletico Belvedere. Vincere avrebbe significato accorciare la classifica e sfruttare gli scontri diretti d’alta classifica, aumentando le possibilità di conseguire gli spareggi promozione. Tuttavia, l’inizio non è dei migliori e, dopo poco più di otto minuti di gioco, il Belvedere passa in vantaggio grazie al gol di Rudinei Tres. Sotto di un gol il Catania non si arrende e cerca a più riprese il gol del pareggio che non arriva, chiudendo il primo tempo sull’1-0. Il secondo si apre con il raddoppio dei padroni di casa ad opera di Schurtz, che approfitta di un Catania non ancora del tutto rientrato dagli spogliatoio. La reazione degli ospiti non c’è e il Belvedere sigla il gol del 3-0 con Batata, cui segue, trenta secondi dopo, la quarta marcatura di Tres, che con la doppietta personale taglia psicologicamente le gambe ad una Catania annichilito. Il gol del 5-0 di Quinellato non fa altro che inasprire una giornata da dimenticare, in cui il Catania scivola a quattro lunghezze dal quinto posto, non riuscendo a dare la svolta in un periodo non positivo.

Risultati 18ª giornata:

Salinis – Acireale 1-1
Golden Eagle Partenope – Carlisport Cogianco 2-2
Libertas Eraclea – Catanzaro 1-2
Augusta – Futsal Isola 3-2
Roma Torrino Futsal – Odissea 2000 Rossano 2-5
Atletico Belvedere – Catania Librino 5-0 
Riposa: Avis Borussia Policoro

Classifica: Atletico Belvedere 41; Carlisport Cogianco 36; Futsal Isola 32; Salinis 31; Augusta 30; Catania Librino 26; Acireale 25; Catanzaro 21; Libertas Eraclea 20; Odissea 2000 Rossano 19; Golden Eagle Partenope 16; Avis Borussia Policoro 9; Roma Torrino Futsal 1.

Commenti