Un anno di spettacolo: ecco cosa è successo nel 2018 nel mondo del teatro, della musica e della televisione - Newsicilia

Un anno di spettacolo: ecco cosa è successo nel 2018 nel mondo del teatro, della musica e della televisione

Un anno di spettacolo: ecco cosa è successo nel 2018 nel mondo del teatro, della musica e della televisione

CATANIA – Il 2018 che si è appena concluso è stato ricchissimo di eventi teatrali, musicali e di personaggi di spicco del mondo dello spettacolo che hanno scelto principalmente Catania per le loro esibizioni in territorio siculo. Vediamo insieme quali sono stati gli avvenimenti più rappresentativi dell’anno appena trascorso e riviviamo le emozioni che questi ultimi ci hanno trasmesso.

Iniziamo con 2 eventi più recenti per poi muoverci a ritroso nei 12 mesi appena finiti: “Sogno di una notte a Bicocca” al Teatro Mobile di Catania – che dall’esperienza di un interessante laboratorio teatrale tra i detenuti vede la reinterpretazione di “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare sulle scene a partire dal 6 gennaio 2019 – e “La marionettistica dei fratelli Napoli” che racconta la storia di Uzeda, paladino di Catania, che dopo il duello a morte con Lupo Selvaggio, il bacio rubato alla superba principessa Galatea e il successivo esilio, conquista il cuore della bella dama facendole comprendere che la nobiltà d’animo non dipende dalla nascita, ma dalla virtù interiore di ogni singolo uomo.




Facciamo una rapida panoramica sui film di Natale più famosi ricordando di chiederci i protagonisti che fine fanno? E sul tour “Perle – Mondi senza età” di Dodi Battaglia, storico chitarrista dei Pooh che a partire dal 19 gennaio 2019 – dal teatro Abc di Catania – canterà ai fan quelle canzoni del famoso gruppo che non sono mai state suonate in un live. Ricordiamo anche, nel 2018, la 9° edizione della ormai celebre ETNACOMICS Day Zero e il ritorno in televisione una delle serie più amate degli anni ’90, “Beverly Hills 90210”.

Ma sono tanti anche gli artisti che scelgono la città etnea per festeggiare il loro compleanno. È stato questo il caso di Gianni Morandi che ha scelto Catania per spegnere le sue 74 candeline, recandosi prima in visita al Monastero dei Benedettini e poi sull’Etna. Non possiamo dimenticare nemmeno l’opera del Teatro Massimo. Questa volta siamo andati a Palermo, dove per la prima della Bohème, il pubblico ha omaggiato Sergio Mattarella, capo dello Stato, con un applauso di cinque minuti.

Andando ancora a ritroso nel tempo, il 24 ottobre è stata la volta del regista teatrale catanese Samuele Carcagnolo che è tornato sulle scene con il suo spettacolo Che fine ha fatto la poesia?”, un viaggio negli anfratti più reconditi della coscienza poetica, sviscerata attraverso un’esistenza drammatica in cui arte, amore, memoria e psicologia si intrecciano al fine di rinvenire il senso e la funzione, sociale e individuale, della scrittura in versi. Nel mese di ottobre si sono esibiti sul palco anche Gianluca Barbagallo e Nicola Diodati con 6 nuovi spettacoli in scena a Mascalucia (Catania), racchiusi sotto l’unico titolo di “Un piacevole imprevisto”. Tuttavia, lo spettacolo si è anche intrecciato con fatti di cronaca: è doveroso ricordare a questo punto la scomparsa dell’attore catanese Gilberto Idonea, deceduto a causa di un improvviso arresto cardiaco a 72 anni, e l’esibizione di un cantante neomelodico effettuata in uno stabilimento balneare senza autorizzazione per la sicurezza pubblica che ha comportato una denuncia per il titolare del locale.

Al Teatro Antico di Taormina Uccio De Santis ha come sempre entusiasmato i 4mila spettatori presenti regalando una serata di divertimento e spensieratezza, coinvolgendo anche alcuni personaggi noti al pubblico catanese e italiano come Salvo La Rosa e Catena Fiorello. Dopo numerose tappe nei festival europei e altrettante esibizioni a Berlino, ad aprile 2018 sono tornati a Catania Massimo Vinco e la Banda fuori tempo per dare vita al loro tour (chiamato per l’occasione “Sotto il Vulcano”), in un insieme di musica jazz e contemporanea. Una band di formazione tedesca, ma composta da musicisti anche siciliani che, ogni tanto, fanno ritorno nella loro terra.

Immagine di repertorio