“Odissea” lunedì 20 al Biondo di Palermo

“Odissea” lunedì 20 al Biondo di Palermo

PALERMO –Attraverso l’esperienza dolorosa del ritorno a Itaca ci affiancheremo alle figure di Penelope e Telemaco, che rivelano, nell’attesa di Odisseo, i loro lati più teneri e fragili. Una madre e un figlio aspettano impazienti il ritorno del mito e, durante l’attesa, essi stessi cambiano la propria natura. L’Odissea è il viaggio che ogni essere umano fa nel corso della vita. Il motore di tutto è il movimento verso la propria origine, passando dall’esperienza dell’incontro con figure umane e sovrumane, ninfe e mostri, pretendenti e mendicanti. Le avventure di Odisseo, il campione della menzogna e della generosità, ci permettono di entrare in contatto con il mito”.

Questo è quanto dichiarato da Emma Dante sul suo spettacolo Odissea – Movimento n°1, un primo studio tratto dal poema omeico, che verrà messo in scena dagli allievi della Scuola dei Mestieri dello Spettacolo del Teatro Biondo di Palermo lunedì, 20 luglio, alle 20:30. 

Nella realizzazione di Odissea – Movimento n°1 la stessa Dante si è occupata della realizzazione dei costumi, con la collaborazione di Italia Carroccio, di Cristian Zucaro che si occuperà delle luci, con Sandro Maria Campagna come assistente alle coreografie e le canzoni scritte da Serena Ganci e Bruno Di Chiara.

 

TEATRO BIONDO: L'ODISSEA DI EMMA DANTE ESEGUITA DAGLI ALLIEVI DELLA SCUOLA DEI MESTIERI DELLO SPETTACOLO.

Per quanto riguarda gli allievi ad esibirsi saranno Manuela Boncaldo, Sara Calvario, Toty Cannova, Silvia Casamassima, Domenico Ciaramitaro, Mariagiulia Colace, Francesco Cusumano, Federica D’Amore, Clara De Rose, Bruno Di Chiara, Silvia Di Giovanna, Giuseppe Di Raffaele, Marta Franceschelli, Salvatore Galati, Alessandro Ienzi, Francesca Laviosa, Nunzia Lo Presti, Alessandra Pace, Vittorio Pissacroia, Lorenzo Randazzo, Simona Sciarabba, Giuditta Vasile e Claudio Zappalà.

Lo spettacolo resterà in scena a Palermo fino al 31 luglio per spostarsi successivamente al Teatro Olimpico di Vicenza, il 26 e 27 settembre.

Commenti