Giacomo Famoso all’Ambasciatori sarà “Il padre della sposa”

Giacomo Famoso all’Ambasciatori sarà “Il padre della sposa”

CATANIA – L’ultima della stagione sarà un’esclusiva. Perché sono stati in pochi, come ha fatto Giacomo Famoso con “Luci della Ribalta“, a portare su un palco teatrale, soprattutto a Catania, la celeberrima commedia sceneggiata da Caroline Francke. Stiamo parlando de “Il padre della sposa”.

Domenica 14 Maggio, infatti, alle ore 18,00 al teatro “Ambasciatori”, andrà in scena il quinto e ultimo lavoro del cartellone 2016/2017 della compagnia diretta da Salvo Fazio. L’auspicio, per gli addetti ai lavori, è quello di confermare il trend positivo della stagione che, tra il capoluogo etneo e i vari tour in giro per la Sicilia, ha portato in teatro oltre cinquemila persone. Un periodo galvanizzante che culminerà, appunto, domenica 14.

“Abbiamo deciso di chiudere in bellezza – dice Giacomo Famoso, regista e direttore artistico della compagnia – siamo al lavoro per definire gli ultimissimi preparativi. ‘Il padre della sposa’ è un’opera complessa; è una commedia brillante che riesce contemporaneamente a far ridere e riflettere. Racconta del rapporto padre-figlia e lo fa con molto realismo. Ogni padre vive a suo modo la crescita della figlia e particolarmente il distacco al momento delle nozze. Il protagonista della vicenda cercherà in tutti i modi di ritardarlo e ciò avverrà con numerosi momenti di ilarità. Ammetto che sono molto entusiasta di come stiano andando le cose; stiamo vivendo un bel periodo. Quest’anno abbiamo alzato ulteriormente l’asticella della qualità e sono contento di quel che siamo riusciti a fare. Ora ci attende l’ultimo sforzo, poi arriverà un po’ di meritato riposo”.

Giacomo Famoso dividerà la scena con altri illustri personaggi del calibro di Adele Ferlito, Agata Montagnino, Emanuele Trapani, Enrico Pappalardo, Maria Cavallaro e Salvo Lorenzini.

“Vi confesso che sono un po’ incredulo – dichiara il presidente della compagnia Salvo Fazio – sembra ieri la vigilia del primo spettacolo dell’anno e invece siamo già arrivati a maggio. È stata un’annata straordinaria, che è andata avanti splendidamente. So che c’è sempre da perfezionarsi, quello di oggi deve essere un nuovo punto di partenza. È bello, però, sapere di poter ripartire dai successi di quest’anno. I buoni risultati e l’entusiasmo della gente che riempie i teatri nei quali ci esibiamo ci danno la spinta e la motivazione per fare sempre meglio. Mi auguro che ‘Il padre della sposa’ rappresenti la famosa ciliegina sulla torta alla quale lavoriamo da oltre sette mesi. Sono certo che il pubblico si divertirà e apprezzerà, le risate saranno tante… Vi aspetto in teatro!”.

Commenti