Dopo “Maledettissima Tu”, Francesco La Rosa realizza un film documentario sull’umanità di Totò

Dopo “Maledettissima Tu”, Francesco La Rosa realizza un film documentario sull’umanità di Totò

CATANIA – Dopo il successo di Maledettissima Tu, il regista catanese Francesco La Rosa torna a far parlare di sé. Il richiamo di questa grande opera gli è valso infatti il raggiungimento di alcuni traguardi, come lui stesso spiega.


“Io con ‘Maledettissima tu’ – afferma La Rosa – ho vinto il Premio De Curtis. Mi è stato comunicato lo scorso febbraio dal presidente dell’associazione ‘Amici di Totò’, Alberto De Marco, precisamente nell’ambito della Sezione Cinema e Legalità. Dopodiché ho saputo di aver superato lammissione ai Film Festival di Civitavecchia, di Voghera, di Brescia e ad altri. C’è stata anche una siciliana, la scrittrice catanese Melina Mignemi, che ha vinto il premio della Letteratura”.


Poco dopo è arrivata la chiamata del presidente, che ha fatto una nuova proposta, riguardante la figura del principe De Curtis. E la figura di La Rosa si è rivelata determinante.


“Il presidente mi ha detto – conclude La Rosa – di partecipare a un film documentario incentrato sullumanità di Totò, perché oltre che un grande comico è stato un grande uomo. Io ho subito accettato e mi sono fatto inviare filmati inediti che nessuno ha. La parte tecnica è mia, anche perché De Marco mi ha dato carta bianca, e nel film ci sono volti noti come Albano Carrisi, Renzo Arbore, Massimo Ranieri e Giancarlo Governi, che hanno caratterizzato il nostro panorama culturale. Mi sono rinchiuso a casa e ho lavorato giorno e notte per 60 giorni, concludendo i lavori del film il 15 agosto. Il dottor De Marco ha voluto inserire alcune dediche a persone che lui conosce e che si sono contraddistinte nell’aspetto umano del nostro paese. La durata è di due ore e otto minuti e lo stiamo facendo partecipare ad alcuni prestigiosi concorsi internazionali. Sono stato menzionato da diversi Tg e giornali locali di diverse parti d’Italia.



Il film in questi giorni è pubblicizzato in America dalla giornalista Josephine Maietta e in Argentina dalla collega Silvia Tamburiello. Tutto questo è finalizzato a presentarlo in America con i sottotitoli, ai quali stiamo lavorando. Al momento in rete cè solo il trailer, perché ancora il film non può essere mandato in onda in tv se prima non esce nelle sale cinematografiche. Il film si intitolerà ‘Umanamente Totò. Poi il Comico’ e aspettiamo il responso del pubblico. Sottolineo che l’Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali ha incoraggiato il dottor De Marco a fare il film, ma non fa accordi con nessuno”.

Si ringrazia Francesco La Rosa per l’immagine