Da Palermo alla Biennale di Venezia: “Fiori, fiori, fiori”  di Luca Guadagnino fuori concorso

Da Palermo alla Biennale di Venezia: “Fiori, fiori, fiori” di Luca Guadagnino fuori concorso

PALERMO – Palermo vola fino a Venezia per la 77esima Mostra internazionale d’Arte Cinematografica grazie a “Fiori, fiori, fiori”, un cortometraggio di Luca Guadagnino.


Il corto prende vita durante il periodo del lockdown, quando il regista (di origine palermitana) torna nella sua città natale per far visita ai suoi amici d’infanzia e chiedere loro come hanno vissuto questo periodo tanto delicato quanto unico nella storia.


Luca Guadagnino si è armato solo di cellulare e tablet per  dare vita a quest’opera, insieme alla fotografia di Alessio Bolzoni, al montaggio di Walter Fasano, le musiche di Cosmo, il suono di Davide Favargiotti e gli interpreti (nel ruolo di loro stessi) Maria Continella, Natalia Simeti, Claudio Gioè, Dave Kajganich.


“Fiori, fiori, fiori” è uno dei due titoli fuori concorso che completano ufficialmente il programma del Biennale di Venezia, che prenderà forma dal 2 al 12 settembre 2020 diretta da Alberto Barbera.

Fonte foto: La Repubblica