“Artisti per un respiro” giunge alla 5a edizione: talenti uniti per la Fibrosi Cistica

“Artisti per un respiro” giunge alla 5a edizione: talenti uniti per la Fibrosi Cistica

GRAVINA DI CATANIA  – Questa sera all’anfiteatro “Turi Ferro”, torna l’atteso l’appuntamento con “Artisti per un respiro”, spettacolo benefico a sostegno della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus organizzato dalla Delegazione FFC di Catania–Mascalucia.

L’evento, giunto quest’anno alla quinta edizione, gode del patrocinio del Comune di Gravina di Catania, grazie alla collaborazione del sindaco Massimiliano Giammusso e dell’assessore allo sport e al turismo Patrizia Costa.

Ancora una volta comici, ballerini e altri artisti provenienti dai più importanti talent televisivi hanno aderito con entusiasmo per dare il loro contributo a favore della ricerca sulla fibrosi cistica, la più diffusa delle malattie genetiche gravi.

Per l’occasione saliranno sul palco: i cantanti Grace Cambria (“Amici”), Kimberly Madriaga e Mirco Pio Coniglio (“The Voice”), Elena Manuele (“Sanremo Young”); la ballerina Sephora Ferrillo (“Amici”); lo youtuber Davidekyo (“Tu si que Vales”); Fabula Nek Tribute Band (“Hidden Singer”).



Parteciperanno inoltre l’attore comico Enrico Guarneri, il cantante internazionale Ruly Rodriguez e un ospite a sorpresa che sarà rivelato nei prossimi giorni.

Alla serata, presentata dal direttore artistico Dario Privitera e dalla conduttrice televisiva Paola Parisi, interverrà il vice presidente di Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica, Paolo Faganelli il quale ricorda che “in 20 anni di attività di ricerca possiamo dire di avere contribuito a individuare filoni nuovi di cura, aprendo vie sino a ieri sconosciute verso la risoluzione della fibrosi cistica. Il risultato visibile di questo impegno è di avere portato, in concorso con le punte avanzate della ricerca internazionale, al prolungamento della vita media che,spostandosi dall’infanzia all’età adulta, ha consentito ai malati fibrosi cistica di guadagnare una ventina di anni, con concrete prospettive di un innalzamento sempre più rapido nei prossimi tempi”.

Un grande spettacolo di raccolta fondi per contribuire a realizzare il sogno dei pazienti FC: un futuro libero dalla malattia. Questo è ‘Artisti per un respiro’– spiega Privitera –  L’idea è nata dall’incontro con Michela Puglisi, responsabile della Delegazione di Catania Mascalucia e mamma della giovane Giada, affetta da fibrosi cistica. Per farlo abbiamo coinvolto artisti di calibro nazionale e, dalla prima edizione del 2014 ad oggi, grazie anche a un pubblico ogni anno sempre più numeroso, siamo riusciti a donare oltre 20 mila euro per il finanziamento di diversi progetti scientifici”.

L’inizio dello spettacolo è fissato per le ore 20,30, il costo del biglietto di ingresso è di 10 euro, ridotto a 5 euro per bambini di età compresa fra i 5 e i 12 anni.

L’incasso della serata sarà totalmente devoluto a favore del progetto di ricerca Task Force for Cystic Fibrosis–fase preclinica, che punta a trovare il farmaco per il trattamento del difetto di base nei malati fibrosi cistica con mutazione F508del, la più diffusa al mondo. Colpisce molti organi, soprattutto polmoni e pancreas.

Ed è proprio il danno ai polmoni che determina la qualità e la durata della vita e che alla fine porta all’impossibilità di respirare. Al momento, per la fibrosi cistica non c’è guarigione. Chi soffre di questa malattia ha un’aspettativa media di vita che si avvicina ai 40 anni, guadagnati spesso a prezzo di pesanti cure giornaliere che non risparmiano la sofferenza. Colpire alla radice il difetto che causa la fibrosi cistica è lo scopo principale della ricerca.

La Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica–Onlus (FFC) svolge il ruolo di agenzia nazionale per la ricerca scientifica sulla fibrosi cistica. Dal 2002 a oggi ha investito 28 milioni di euro, finanziando più di 366 progetti di ricerca, molti dei quali stanno producendo fondamentali passi in avanti nello studio della malattia.