Sorgerà ad Aci Castello il “Centro recupero tartarughe marine”, un ospedale per le Caretta Caretta

Sorgerà ad Aci Castello il “Centro recupero tartarughe marine”, un ospedale per le Caretta Caretta

CATANIA – Sorgerà ad Aci Castello il “Centro recupero tartarughe marine“, un ospedale per il recupero, la cura e la riabilitazione delle tartarughe marine del Fondo siciliano per la natura – SWF onlus con il supporto di medici veterinari.

Avrà sede nell’ex Biblioteca comunale vicina al porto del paese del Catanese.

L’associazione si occuperà anche del monitoraggio della fauna acquatica, delle specie aliene e dei cetacei in collaborazione con altri Enti che già lo fanno.

Grazie al progetto “Sos Tartarughe” potranno nascere anche in Sicilia Orientale sale chirurgiche, radiologiche e vasche per l’ospitalità, per supportare una degenza spesso lunga e difficoltosa.

Il progetto è sbarcato sulla piattaforma di crowdfunding www.laboriusa.it, con l’obiettivo di raccogliere 3mila euro, dove si può contribuire al finanziamento dell’impianto elettrico al sito.

L’inquinamento da plastica – afferma Luigi Calabrese, presidente del Fondo siciliano per la natura – è oramai una delle minacce più frequenti per la fauna marina, spesso letale per le ‘Caretta caretta’, che non riescono a sopravvivere per lacerazioni, ostruzioni o perforazione del tratto gastrointestinale”.

Le attrezzature saranno finanziate da Invitalia/Cultura Crea a seguito di aggiudicazione di bando pubblico – aggiunge – ma le opere murarie, di impiantistica e di adeguamento dell’immobile sarà a totale carico dell’associazione e si svilupperanno in connessione diretta con l’Attrattore culturale di riferimento (ex Manifattura Tabacchi, Catania) per tutti gli aspetti concernenti la divulgazione degli aspetti etici, culturali, educativi delle attività previste“, conclude.

COMMENTS