Arriva il primo stop del 2023 per l’Ortigia, battuta “in casa” dal Brescia – LE FOTO

Arriva il primo stop del 2023 per l’Ortigia, battuta “in casa” dal Brescia – LE FOTO

SIRACUSA – Arriva il primo stop del 2023 per l’Ortigia, battuta “in casa” dal forte e cinico Brescia di Alessandro Bovo, in una giornata dolorosa per la tragica scomparsa della giovane figlia di Cary Galeano e di Claudia Quercioli, ex giocatrice, nuotatrice e campionessa dell’Ortigia.

I biancoverdi, con in acqua qualche giocatore non in perfette condizioni, vengono puniti a ogni minimo errore commesso in difesa. La chiave sta tutta lì: il Brescia è concentrato, gioca una partita nuotata e fisica ed è spietato non appena fiuta l’opportunità di sfruttare l’errore avversario.


L’Ortigia ha tanti alibi, ma al di là di questo sembra un po’ contratta in fase offensiva, dove è meno rapida, troppo bloccata dal timore di subire le ripartenze avversarie. Gli uomini di Piccardo partono comunque bene, molto attenti dietro e bravi nel concretizzare le due occasioni più nitide del primo tempo, con Napolitano e un ottimo Ferrero.

Il Brescia, però, non accusa il colpo e, dopo aver sprecato due superiorità, nelle due opportunità successive va a segno con Renzuto e Vapenski, proprio in chiusura di tempo. Il secondo parziale è quello decisivo: è qui che il Brescia allunga fino al 6-2 con cui si arriva a metà gara.

Nella terza e nella quarta frazione, c’è più equilibrio, ma i lombardi controllano i tentativi dei biancoverdi di rientrare in partita. Finisce 12-7 per la squadra di Bovo, che allunga a +6 in classifica sull’Ortigia, attesa sabato dalla difficile trasferta di Posillipo.

Le foto di Mariangela Cinardo