Tutela del barocco siciliano, due milioni di euro per Noto. Falcone: “Garantiamone la conservazione”

Tutela del barocco siciliano, due milioni di euro per Noto. Falcone: “Garantiamone la conservazione”

NOTO – Dal Governo Musumeci arrivano oltre due milioni di euro per la tutela del patrimonio storico della capitale del barocco siciliano.


L’Assessorato regionale alle Infrastrutture, infatti, ha formalizzato i decreti di finanziamento di ben tre opere di riqualificazione architettonica nel Comune di Noto: 780mila euro per la ristrutturazione di parte del Seminario della Basilica del SS. Salvatore e dell’annesso Torrione; 800mila euro per il restauro di un’ala del Convento delle suore benedettine del SS. Sacramento e altri 800mila euro per il miglioramento strutturale della chiesa e dell’Eremo di San Corrado fuori le mura.


Il Comune di Noto – dichiara l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falconedovrà adesso mandare in gara i lavori entro 180 giorni e confidiamo nell’impegno dell’amministrazione locale per accelerare sui tempi”.

“Su tre beni artistico-religiosi di inestimabile valore la Regione Siciliana investe per garantirne la conservazione e creare lavoro, tutelando l’identità architettonica di Noto che è un motore economico-turistico fondamentale per l’intera Isola“.

Immagine di repertorio