Una donna siracusana uccisa a colpi di pistola mentre era in bici: indagini in corso

Una donna siracusana uccisa a colpi di pistola mentre era in bici: indagini in corso

SIRACUSA – Era siracusana Giuseppina Arena, la donna di 52 anni trovata morta ieri sera per strada a Chivasso, in provincia di Torino. Arena è stata raggiunta da tre colpi di pistola mentre si trovava in bicicletta, proprio nel giorno del suo compleanno.

Il cadavere è stato ritrovato nel tardo pomeriggio di ieri nella frazione Pratoregio. Accanto al corpo, poco distante dal cavalcavia della linea alta velocità Torino-Milano, sono stati trovati tre bossoli.


La donna abitava proprio a Chivasso, in un alloggio di via Togliatti, una strada che porta all’uscita del paese, verso Castelrosso, distante almeno sei chilometri dal luogo dei fatti, all’estrema periferia. Un passante ha dato l’allarme, segnalando il corpo della donna poco dopo le 18.

Inizialmente si era pensato a un malore, avvenuto mentre la donna era in sella alla propria bicicletta. Questa una prima ricostruzione degli investigatori, che accanto al cadavere hanno rinvenuto una bici. Solo i successivi accertamenti hanno aperto un’altra prospettiva sull’accaduto.

I carabinieri, infatti, nel buio dei prati sotto a un cavalcavia della linea alta velocità Torino-Milano, hanno trovato elementi che hanno portato invece a constatare che la donna sia stata uccisa a colpi d’arma da fuoco: i tre bossoli vicino al cadavere. E almeno un proiettile risulta andato a segno, colpendo la Arena alla testa.

Foto di repertorio