Siracusa, nel mirino dei controlli Ortigia: sequestri e sanzioni

Siracusa, nel mirino dei controlli Ortigia: sequestri e sanzioni

SIRACUSA – Nell’ambito dei controlli previsti dalla cosiddetta Carta di Ferla, sottoscritta, su proposta della Prefettura di Siracusa, il 2 giugno scorso, con i Sindaci, le organizzazioni dei commercianti e artigiani maggiormente rappresentative e le Forze dell’ordine, per attuare una cornice di sicurezza, legalità e leale concorrenza, i carabinieri della Stazione di Ortigia, con l’ausilio di personale della polizia municipale e dell’ARPA, nella serata di venerdì hanno eseguito congiuntamente controlli amministrativi a diverse attività dell’Isola.

Le pattuglie impiegate hanno sequestrato 4 ape calessini, sanzionando gli autisti in quanto in possesso di documenti assicurativi e di circolazione non in regola.


Nel corso del medesimo servizio, sono stati sequestrati 7 ciclomotori e 3 autovetture, denunciate 3 persone per guida senza patente ed 1 per guida sotto l’effetto di stupefacenti con contestuale
sequestro di una dose di marijuana. Per le predette violazioni al Codice della Strada sono state elevate sanzioni per oltre 13.000 euro.

Tra le attività commerciali controllate, in due disco pub di via Malta e di via XX Settembre, i militari unitamente all’ARPA che ha eseguito i rilievi fonometrici, hanno accertato il superamento dei decibel normativamente previsti e l’assenza della relazione di impatto acustico, sanzionando i rispettivi titolari per oltre 2.000 euro.

Ulteriori due attività sono state sanzionate per occupazione abusiva di suolo pubblico in quanto con un dehor di dimensioni superiori a quelle autorizzate e per vendita di prodotti alimentari scaduti.