Perquisizioni a tappeto dei carabinieri in Sicilia: scoperte pistole, bombe a mano e villette abusive

Perquisizioni a tappeto dei carabinieri in Sicilia: scoperte pistole, bombe a mano e villette abusive

SIRACUSA – I carabinieri della Compagnia di Noto, della Compagnia d’Intervento Operativo del 12° Reggimento Sicilia e dello Squadrone Eliportato “Cacciatori” di Sicilia, hanno svolto un servizio di controllo straordinario del territorio della Contrada Falconara, ampia area rurale del Comune di Noto, alla ricerca di armi ed esplosivi.

Le perquisizioni hanno interessato 28 villette, 13 camper e 19 autovetture. Nascoste nella fitta vegetazione dei campi adiacenti agli immobili, i carabinieri hanno rinvenuto 2 pistole, vario munizionamento e una bomba a mano, fatta brillare sul posto dagli artificieri del Comando Provinciale di Catania.


Sulle armi sono in corso gli accertamenti per verificarne l’impiego in eventi criminosi. Al termine delle operazioni di ricerca, i carabinieri, in collaborazione con personale dell’Ufficio Tecnico comunale e della Polizia Municipale di Noto, hanno verificato la documentazione edilizia di alcune villette, contestando a un soggetto abusi edilizi e sequestrandogli due cantieri all’interno dei quali erano in costruzione altrettante ville.

Altri 5 soggetti sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Siracusa per violazione dei sigilli avendo occupato villette già sequestrate mesi addietro.

L’odierna operazione di servizio, vuole affermare ancora una volta che non esistono “zone franche” di illegalità nel territorio e a tal fine altre simili operazioni di controllo straordinario del territorio saranno eseguite nel territorio della provincia di Siracusa.