Omicidio dell’agricoltore Giuseppe Dezio: udienza rinviata al 3 giugno

Omicidio dell’agricoltore Giuseppe Dezio: udienza rinviata al 3 giugno

SIRACUSA – All’udienza celebratasi oggi davanti alla Corte d’Assise di Siracusa, l’Avvocato Giuseppe Lipera del Foro di Catania, in qualità di difensore di Gaetano, Antonino, Alessandro e Marco Pepi, ha presentato formale istanza di ricusazione del giudice Livia Rollo dinanzi a cui pende il processo per l’omicidio dell’agricoltore Giuseppe Dezio, morto il 2 febbraio 2016 nelle campagne di Vittoria, nel Ragusano.


L’istanza di ricusazione, depositata sia dinanzi alla Corte d’Assise di Siracusa sia dinanzi alla Corte d’Appello di Catania, è stata presentata in seguito al diniego da parte del giudice Rollo all’invito ad astenersi rivolto all’apertura dell’udienza dall’Avv. Giuseppe Lipera e sottoscritta da tutti gli imputati.

Secondo la nota stampa inviata dal difensore, infatti, per evidenti ragioni di opportunità, il giudice si sarebbe dovuto astenere dal trattare il processo a carico della famiglia Pepi in considerazione del fatto che un altro assistito dell’avv. Giuseppe Lipera, Francesco Calì, lo scorso 28 aprile ha denunciato alla Procura della Repubblica di Messina, lo stesso magistrato che, a suo avviso, avrebbe abusato del suo nuovo incarico tutelando palesemente un provvedimento già annullato, che era stato rinviato dalla Corte Suprema di Cassazione e che aveva come oggetto un’istanza di scarcerazione per gravi motivi di salute da lei stessa emesso.


La Corte d’Assise di Siracusa, presieduta dalla Dott.ssa Tiziana Carrubba, preso atto dell’avvenuta ricusazione, ha disposto quindi il rinvio dell’odierna udienza a quella del prossimo 3 giugno, in attesa che la seconda sezione penale della Corte d’Appello di Catania si pronunci sull’istanza.

Immagine di repertorio