Noto, un’altra notte di controlli a tappeto: si cerca ancora l’assassino del giovane Paolo Mirabile

Noto, un’altra notte di controlli a tappeto: si cerca ancora l’assassino del giovane Paolo Mirabile

NOTO – Il 3 dicembre 2021, dalle prime ore del mattino, in Noto (SR), i carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa, coadiuvati da personale dei Comandi Provinciali di Ragusa, Caltanissetta, Catania e Agrigento, dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sicilia, della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Reggimento “Sicilia” di Palermo, da unità cinofile del Nucleo di Nicolosi (CT) e da un elicottero dell’Elinucleo etneo, hanno dato corso a un vasto servizio di controllo straordinario del territorio, perquisendo oltre 200 immobili situati in quella località “Arance Dolci”.

Nel corso del servizio i carabinieri hanno:


⇒ arrestato in flagranza un 55enne, poiché trovato in possesso di 3 pistole, un centinaio di munizioni di vario calibro e la somma contante di circa 60mila euro, verosimile provento di attività illecita;

rinvenuto, all’interno di una autovettura, parcheggiata in un immobile in costruzione:

7 pistole di vario tipo e calibro;
• oltre cento munizioni di vario calibro;

⇒ denunciato alla Procura della Repubblica di Siracusa:
18 persone per furto di energia elettrica;
• un 54enne, poiché trovato in possesso di circa 4.000 euro ritenuti provento attività illecita;
• un 72enne, poiché all’interno della sua abitazione deteneva circa 50 kg di rame e 60mila euro ritenuti provento attività illecita;
• un 30enne, sorvegliato speciale, perché trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 25 cm;
• un 26enne, per ricettazione, in quanto trovato in possesso di un ciclomotore rubato a Taranto nel 2017.

Al termine delle operazioni l’arrestato è stato associato presso la Casa CircondarialeCavadonna” di Siracusa ove permarrà a disposizione dell’Autorità giudiziaria aretusea, mentre sono in corso accertamenti per risalire alla provenienza delle armi in sequestro e per far luce sul grave episodio di fuoco che ha visto un minore vittima di un colpo d’arma da fuoco, sul quale stanno indagano i carabinieri del Nucleo Investigativo di Siracusa e del Nucleo Operativo di Noto (SR).