I rancori con la figlia del pregiudicato: gli sparano contro casa

I rancori con la figlia del pregiudicato: gli sparano contro casa

I rancori con la figlia del pregiudicato: gli sparano contro casa

SIRACUSA – Alle prime luci dell’alba di oggi G. M e A. G., rispettivamente di 20 e 19 anni, già noti alle forze dell’ordine, hanno sparato a volto scoperto a bordo del loro scooter alcuni colpi di arma da fuoco in direzione dell’abitazione in cui un pregiudicato stava scontando gli arresti domiciliari.


La sparatoria è avvenuta nella borgata di Santa Lucia (Siracusa). A questa, ha assistito casualmente un militare della Guardia di Finanza che stava passando in quel momento.


Setacciando il territorio e visionando i filmati delle telecamere di privati, esercizi commerciali e di strutture alberghiere presenti in zona, i due autori sono stati ben presto identificati.

Allo stesso modo è stato anche accertato il movente di quel gesto intimidatorio che è da ricondursi a vecchi rancori fra i giovani e la figlia del pregiudicato risalenti all’11 agosto 2018, quando gli indagati erano rimasti coinvolti in una rissa dopo essere evasi dagli arresti domiciliari.

Il giudice per le indagini preliminari di Siracusa, in considerazione della pericolosità degli indagati e della gravità dei fatti, ha disposto l’arresto.