Dodicenne presa a pugni in faccia perché grassa, trasportata al pronto soccorso per le lesioni

Dodicenne presa a pugni in faccia perché grassa, trasportata al pronto soccorso per le lesioni

AUGUSTA – I carabinieri di Augusta (in provincia di Siracusa) sono intervenuti a seguito di un grave episodio di bullismo che si è verificato all’interno di una scuola media.


Secondo quanto riportato nella denuncia sporta dai genitori della vittima, l’episodio avrebbe visto protagonisti due adolescenti di 12 anni, una ragazzo e una compagna di classe. Quest’ultima, da tempo offesa e minacciata ripetutamente per il suo sovrappeso, è stata presa a pugni in faccia dal compagno di classe davanti ad altri coetanei.

Durante lo scontro era presente anche l’insegnante di sostegno che, assistendo alla scena, avrebbe poi avvisato la mamma della stessa ragazza aggredita.


A seguito delle lesioni riportate, la ragazza è stata accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale locale. I carabinieri hanno identificato tutte le parti coinvolte ed informato l’autorità giudiziaria competente.

I militari, inoltre, hanno proposto all’istituto scolastico di avviare una serie di incontri con le varie classi al fine di trattare, con gli studenti, proprio lo specifico tema del bullismo per sottolineare la gravità delle conseguenze, sia per chi lo subisce che per chi lo attua.