Da Udine alla Sicilia a piedi, la STORIA di Elio Brusamento: un incredibile viaggio di sensibilizzazione

Da Udine alla Sicilia a piedi, la STORIA di Elio Brusamento: un incredibile viaggio di sensibilizzazione

LENTINI – Cinquemila duecento chilometri a piedi per visitare 320 Comuni italiani. E attraversare borghi e città della penisola. È ancora lungo il cammino di Elio Brusamento, l’alpino che sta percorrendo l’Italia a piedi per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sclerosi tuberosa e nei giorni scorsi ha scoperto anche Lentini.


Dove è stato ospitato nei locali della parrocchia di Santa Maria La Cava e Sant’Alfio. Ad accompagnarlo, i volontari del santuario diocesano dei Santi martiri Alfio, Filadelfo e Cirino che lo hanno condotto nei luoghi più suggestivi della città, dalla chiesa madre ai luoghi del martirio, alla Casa museo dell’Istituto del Nastro azzurro. E hanno voluto consegnargli anche il Testimonium del pellegrinaggio sulla strada del martirio dei Santi Alfio, Filadelfo e Cirino.

Il viaggio inizia il 25 aprile del 2019 quando Elio Brusamento parte da Udine per visitare luoghi particolari e significativi ma, strada facendo, decide di sensibilizzare i cittadini che incontra nei confronti della sclerosi tuberosa, una rara malattia genetica che aveva colpito un amico.


Così in diciassette mesi ha percorso, in cammino, paesi e città, grandi e piccoli, alla scoperta di usi e costumi ma soprattutto per raccogliere fondi da destinare alla ricerca di questa sindrome, caratterizzata dallo sviluppo di tumori benigni.

Il viaggio si concluderà a maggio del 2021 a Udine. Dove è iniziato.