Confiscati beni per quasi mezzo milione di euro a una famiglia dei “Caminanti”

Confiscati beni per quasi mezzo milione di euro a una famiglia dei “Caminanti”

SIRACUSA – I finanzieri del Comando Provinciale di Siracusa, sotto la direzione del Colonnello Lucio Vaccaro, hanno dato esecuzione a un decreto emesso dal Tribunale di Catania, confiscando polizze, beni mobili e disponibilità finanziarie per un valore di circa 450mila euro nei confronti di 2 soggetti socialmente pericolosi, appartenenti alla comunità nomade dei “caminanti di Noto”.

Le operazioni di servizio, eseguite dai militari della Tenenza di Noto, guidati da Mariagrazia Ponziano,
rientrano nell’ambito delle attività di contrasto alla criminalità economico-finanziaria, mirate all’aggressione dei patrimoni provenienti da attività delittuose.


Nel corso delle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Siracusa, è emersa un’importante
sproporzione tra la situazione reddituale dei 2 soggetti e i beni insieme alle disponibilità finanziarie a cui gli stessi avevano accesso direttamente o attraverso interposta persona.

Inoltre, dagli approfondimenti investigativi è emerso che i coniugi, gravati da numerosi precedenti penali per
truffa, estorsione e furto, vivevano abitualmente con i proventi delle attività delittuose mantenendo un tenore di
vita al di sopra delle proprie capacità reddituali.

Tra i beni sottoposti a confisca sono presenti anche polizze assicurative di un valore superiore a 100mila euro.

Tali attività, sono effetto del costante impegno messo in atto su tutto il territorio di competenza dal Comando
Provinciale di Siracusa, per contrastare in modo tangibile ogni forma di illecito nello specifico settore.