Cavagrande, sanitari intervengono per soccorrere una turista ma un operatore medico accusa un malore

Cavagrande, sanitari intervengono per soccorrere una turista ma un operatore medico accusa un malore

CAVAGRANDE DEL CASSIBILE –  Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 22 giugno, la Stazione S.A.G.F. di Nicolosi è intervenuta con dei volontari del CNSAS, per un intervento di soccorso ad una turista infortunatasi lungo il sentiero di discesa che conduce ai laghetti della riserva di Cavagrande del Cassibile nel Siracusano.

La pattuglia dopo aver preso notizia della posizione dell’escursionista è arrivata in zona, dove si è unita al soccorso con vigili del fuoco, CNSAS e sanitari del 118. Gli specialisti del SAGF, hanno immobilizzato e portato in barella l’escursionista che aveva riportato una sospetta frattura alla gamba destra.


Dopo aver affidato la malcapitata ai sanitari dell’elicottero, le squadre si apprestavano a far ritorno ai propri mezzi.

Durante la risalita del sentiero uno degli operatori del 118 per la difficoltà del percorso, le alte temperature e le condizioni di elevata umidità della valle, ha accusato un malore, per il quale è stato necessario richiedere nuovamente l’intervento dell’eliambulanza, che dopo aver recato la turista infortunata in ospedale è rapidamente ritornato sul teatro dell’intervento.

Le condizioni di salute dell’operatore 118 in difficoltà sono state costantemente monitorate dagli altri soccorritori, fino a quando è stato affidato ai sanitari dell’elicottero.

Il doppio intervento di soccorso, iniziato nelle prime ore del pomeriggio, si è concluso intorno alle 21,30, con il rientro all’inizio del sentiero di tutti i soccorritori intervenuti.