Accusato di corruzione, derubricato il reato per Pippo Gennuso: deputato regionale sospeso patteggia condanna

Accusato di corruzione, derubricato il reato per Pippo Gennuso: deputato regionale sospeso patteggia condanna

ROSOLINI – Il deputato regionale Pippo Gennuso, attualmente sospeso, ha patteggiato a Roma la condanna a un anno e 2 mesi. Il giudice che ha derubricato il reato da corruzione in atti giudiziari a traffico di influenze.


Il giudice per l’udienza preliminare di Roma ha ratificato, quest’oggi, 3 patteggiamenti. Assieme a Gennuso hanno patteggiato l’ex presidente del consiglio di giustizia amministrativa siciliana, Raffaele Maria De Lipsis e l’ex magistrato della Corte dei Conti Luigi Pietro Maria Caruso.

Entrambi hanno avuto 2 anni e mezzo, con la Procura che gli aveva contestato l’accusa di corruzione in atti giudiziari.


È stato, invece, chiesto nei confronti di un altro magistrato, Nicola Russo, il rito ordinario. Il suo processo è ancora agli inizi.

Immagine di repertorio