Serie C: giornata da dimenticare per il Catania, secondo successo consecutivo per il Palermo

Serie C: giornata da dimenticare per il Catania, secondo successo consecutivo per il Palermo

SICILIA – Turno infrasettimanale in chiaroscuro per le siciliane di Serie C. Sconfitto pesantemente a Terni il Catania, seconda vittoria consecutiva a Torre del Greco per il Palermo contro la Turris.

TernanaCatania 51

Batosta davvero pesante per il Catania contro la capolista Ternana. Inizio in salita per i rossazzurri, che passano in svantaggio dopo appena due minuti con un gran gol da fuori area di Mammarella. Passano appena tredici minuti e arriva il raddoppio con un tiro di Defendi sfortunatamente deviato in porta da Giosa. Al 36′ Sarao con un gran colpo di testa riapre il match e nel minuto successivo viene pure annullato un gol a Di Piazza per un millimetrico fuorigioco. Allo scadere del primo tempo arriva il terzo gol dei padroni di casa, il primo in campionato di Paghera, abile a sfruttare un liscio dello stesso Giosa.


Nell’intervallo Raffaele prova ad apportare qualche correttivo, ma gli ospiti tengono bene il pallino del gioco e dilagano prima al 65′ con un pallonetto di Damian e poi all’81 con un colpo di testa di Vantaggiato. Adesso l’allenatore Giuseppe Raffaele dovrà lavorare molto in vista del match casalingo di domenica contro il Bari. I rossazzurri in classifica rimangono a 37 punti al quinto posto in vista della trasferta di stasera del Foggia ad Avellino.

TurrisPalermo 12

Il Palermo di Roberto Boscaglia riesce a dare seguito alla vittoria di sabato contro il Bisceglie e vendica alla Turris lo scivolone dellandata con un due a uno. Al 17′ è Lucca a portare in vantaggio i rosanero con un colpo di testa dopo un cross di Martin, ma proprio allo scadere del primo tempo Romano per i padroni di casa pareggia i conti con un gran tiro che inganna Pelagotti. Il primo tempo si conclude così sull’uno a uno.

Ma l’amarezza per i rosanero dura pochissimo perché a tre minuti dal fischio d’inizio della ripresa De Rosa scodella ancora per Lucca, che di testa insacca portandosi così a dieci centri in campionato. Nei minuti seguenti, a parte un tiro di Giannone sul filo di lana, gli uomini di Boscaglia controllano e portano a casa altri tre punti che sembrano avere stoppato definitivamente la crisi. In classifica i rosanero agganciano la Juve Stabia all’ottavo posto a 33 punti.