Cantieri a rilento sulle autostrade, l’assessore Falcone chiede la rimozione dei dirigenti Anas non siciliani

Cantieri a rilento sulle autostrade, l’assessore Falcone chiede la rimozione dei dirigenti Anas non siciliani

SICILIA – L’assessore alle Infrastrutture della Regione Siciliana, Marco Falcone si è espresso negativamente sulla situazione “autostrade” in Sicilia, durante le celebrazioni per i trent’anni di Airgest, società di gestione dell’aeroporto “Vincenzo Florio” di Trapani.

Ho chiesto di rimuovere due dei quattro dirigenti apicali Anas in Sicilia, perché non è possibile accettare la loro dimostrazione di non avere a cuore le sorti della Sicilia“.


Noi monitoriamo quotidianamente i cantieri stradali e infrastrutturali aperti nell’Isola, facendo sempre la nostra parte – ha aggiunto – mentre i dirigenti Anas, tutti da fuori Sicilia, vengono al martedì e vanno via al giovedì“.

I cittadini sono disposti a tollerare i disagi dovuti ai cantieri, ma questi devono andare avanti, non devono essere aperti e poi restare abbandonati o quasi come avviene sulla Catania-Palermo. Con le opere della Regione – ha affermato l’assessore – abbiamo fatto così: i cantieri aperti, dalle autostrade del Cas alle strade provinciali, sono tutti vitali e operativi“.

Foto di repertorio