Meteo, Sicilia “infernale”: oggi punte di 45°C: allerta 3 su 3 per Catania e Palermo, rischio incendi

Meteo, Sicilia “infernale”: oggi punte di 45°C: allerta 3 su 3 per Catania e Palermo, rischio incendi

SICILIA – Una giornata da “girone dantesco” è quella che si prospetta oggi per tutta la Sicilia, dove le temperature raggiungeranno picchi massimi estremi e il caldo afoso provocherà disagi anche nello svolgimento delle attività quotidiane.

Le condizioni meteo che si prospettano per la giornata di oggi, come anche annunciato dagli esperti della Protezione civile, sono decisamente estreme e caratteristiche di un cambiamento climatico che comincia ad affliggere in modo drastico ed evidente la popolazione.


A causa della presenza sul mar Mediterraneo dell’ennesimo anticiclone di natura sub-tropicale, si prevede una giornata all’insegna del sole, stabilità atmosferica e, soprattutto caldo afoso, con valori massimi che localmente toccheranno picchi di 45°C, soprattutto nelle zone meno ventilate.

Per tali ragioni, considerato quanto previsto, il dipartimento regionale della Protezione civile della Presidenza della Regione Siciliana ha previsto livello 3 su 3 ondata di calore su Catania e Palermo e 1 su 3 per Messina. Per quanto riguarda la questione incendi, il caldo e l’annessa siccità fanno, purtroppo, assist e, pertanto, la Protezione civile ha previsto allerta rossa su tutti i settori.

Previsioni

Come annunciato in precedenza, la giornata di oggi sarà caratterizzata da sole e condizioni atmosferiche stabili, salvo qualche lieve e sterile passaggio di nubi. Ciononostante, i cieli potranno essere lattiginosi a causa della presenza in sospensione di pulviscolo del deserto del Sahara.

Non sono previsti fenomeni di importanza rilevante per quanto riguarda le precipitazioni (piogge) e le condizioni di visibilità. Previsti, invece, venti moderati o tesi meridionali. Nessuna variazione di rilievo per quanto concerne i bacini marittimi della Sicilia.

Le temperature, invece, sono in sensibile aumento con valori massimi molto elevati. L’umidità ai bassi strati si conferma al 20-40%.

Temperature

In una giornata come quella di oggi, dove il caldo estremo colpisce tutti i territori della Sicilia, provocando disagio corporeo su tutta la popolazione, soprattutto quella a rischio, è difficile poter comunicare la classica distinzione tra provincia più calda e provincia più fredda. Infatti, in molti territori, anche se la temperatura media sembra essere leggermente più bassa, è solo uno specchietto delle allodole, poiché possibilmente in zone rurali più interne vi possono essere valori ben più alti.

Nella provincia di Catania (ove prevista allerta 3 su 3) vi saranno in giornata temperature massime fino a 41°C e minime a 26°C. Ciononostante, in alcune zone dell’entroterra, i valori supereranno di gran lunga i 41°C arrivando a fino a 44°C – 45°C. Condizioni similari si registrano nel Siracusano, dove la massima sarà fino a 42°C ma la minima a 23°C.

Stessi valori, con leggere flessioni, si registrano anche in provincia di Agrigento, Caltanissetta e Ragusa, con massimi fino a 38-39°C e minimi a 23°C. Anche in questo caso è bene ricordare che nei territori meno ventilati le temperature saranno ben più alte rispetto alla media.

Palermo e provincia, dov’è prevista allerta 3 su 3, sono l’esempio lampante di temperatura media più bassa dei picchi che si potrebbero raggiungere in giornata. Nel Palermitano sono infatti previsti picchi valori medi fino a 37°C e minimi a 26°C. Ciononostante, nei settori più interni della provincia vi saranno picchi massimi che supereranno i 41°C. Condizioni similari nel Messinese, dove però si prevede ondata di calore livello 1 su 3.

Infine, in provincia di Enna previste temperature massime a 36°C e minime a 20°C e nel Trapanese, invece, massime a 34°C e minime a 26°C.

Consigli

Tenuto conto dell’estrema ondata di calore che sta investendo la Sicilia, che tra l’altro ha spinto la protezione civile ha invitare le autorità a prevedere interventi di prevenzione per la popolazione, vi invitiamo a seguire delle semplicissime regole per sopravvivere “all’inferno dantesco” previsto per la giornata odierna:

  • evitare di uscire nelle ore più calde, ovvero dalle ore 12 alle ore 18;
  • bere tanto anche se non si avverte il bisogno;
  • mangiare frutta, consumare pasti leggeri, escludere bevande gassate, caffè, alcolici;
  • climatizzare moderatamente gli ambienti domestici;
  • indossare abiti leggeri in tessuti naturali;
  • usare copricapi.

Fonte immagine: University of Athens