Sicilia in zona arancione, cosa cambia da oggi: cosa possono fare i non vaccinati

Sicilia in zona arancione, cosa cambia da oggi: cosa possono fare i non vaccinati

SICILIA – In base alle disposizioni nazionali in vigore per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19 e alle ordinanze del Ministro della Salute, a partire da oggi, 24 gennaio, la Sicilia, insieme a Valle d’Aosta, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, diventa zona arancione.

Le limitazioni nella zona arancione riguarderanno principalmente coloro che non possiedono il Super Green Pass, che ricordiamo si ottiene solo con la vaccinazione o la guarigione da non più di 6 mesi. Ma vediamo insieme cosa cambia in zona arancione e quali restrizioni entrano in vigore da oggi


  •  In zona arancione sono vietati gli spostamenti tra Comuni?

Non vi sono limitazioni negli spostamenti per chi possiede il certificato verde. Per chi non possiede il Green pass, invece, gli spostamenti con mezzo proprio verso altri Comuni della stessa Regione o verso altre Regioni/P.A. sono consentiti solo per lavoro, necessità, salute o per servizi non sospesi ma non disponibili nel proprio comune. In ogni caso tutti accompagnati da autocertificazione. Consentiti, invece, gli spostamenti da Comuni di massimo 5mila abitanti verso altri comuni entro 30 chilometri, eccetto il capoluogo di provincia.

  • In zona arancione sono previste chiusure di negozi?

Per chi possiede il Green Pass base, ovvero quello che si ottiene con tampone negativo, è vietato l’accesso nei negozi presenti nei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi, salvo quelli che vendono generi alimentari, edicole, librerie, farmacie, tabacchi.

  • Vi sono limitazioni per sport e corsi di formazione?

Per chi possiede il certificato verde base è vietata l’effettuazione di corsi di formazione in presenza e la pratica di sport di contatto all’aperto.

  • In quali zone è obbligatorio avere con sé dispositivi di protezione individuale delle vie respiratorie?

L’obbligo di avere con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie (meglio conosciuti come mascherine) è valido su tutto il territorio nazionale.

  • In zona gialla e arancione, vige ancora il limite massimo di quattro persone sedute allo stesso tavolo nei bar e nei ristoranti, per il servizio al tavolo al chiuso?

No. In seguito all’introduzione dell’obbligo di Green Pass rafforzato, nei bar, nei ristoranti e nelle altre attività di ristorazione non vi sono più limiti relativi al numero di persone che possono sedersi allo stesso tavolo, purché sia mantenuto il rispetto delle capienze e delle regole per l’esercizio di tali attività stabilite negli specifici protocolli di settore.